Viaggiamo con i film, le pellicole che raccontano il mondo

Viaggiamo con i film, in questo periodo, di reclusione forzata sto guardando tanti film, e così mi è venuto in mente di scrivere un articolo dove ne menziono alcuni, che mi hanno ispirato un viaggio. Delle pellicole bellissime, che quando le vedi dici: lì ci devo andare! Questo può essere un consiglio per vedere o rivedere dei film, che vi porteranno lontano nel mondo, restando a casa, con l’augurio, che un giorno, ci potremo andare fisicamente, e speriamo sia il piu’ presto possibile!

Il primo film che menziono è:

Indocina

Un film del 1992, con Catherine Denueve. Il film ricevette molti premi, tra cui il Golden Globe e l’Oscar come migliore film straniero. Parla dell’amore di due donne , madre e figlia per lo stesso uomo, durante la lotta per l’indipendenza dell’Indocina francese, tra gli anni 20 e gli anni 50. La figlia, Camille, dopo aver ucciso un ufficiale francese, si rifugia nella baia di Halong, con il suo amato Jean Batiste. Vedendo le immagini di questa baia e dei suoi incredibili pinnacoli ho pensato: qui un giorno ci andrò. Dopo molti anni il sogno si è realizzato, ed ho visitato questo fantastico paese. Qui potete leggere uno dei miei articoli e sotto vedere il trailer del film

Marrakesh Express

Un film di Gabriele Salvatores del 1989, con tanti bravi attori italiani, tra i quali, Diego Abatantuono, Fabrizio Bentivoglio, Gigio Alberti. Salvatores racconta in maniera magistrale il Marocco, e la storia di un gruppo di amici ex compagni di università, che si recano in questo paese, per tentare di liberare il loro amico detenuto in carcere per spaccio di droga. Il tutto con il sottofondo di Dalla: L’anno che verrà, (la fine di un epoca). I campi lunghi del regista sul deserto e sulle montagne dell’Atlantide, fanno alzare dalla sedia, e dire parto, anzi sono già lì

Out of Africa, La mia Africa

Un film di Sidney Pollack, che penso abbiano visto in molti. Una scenografia che ti fa dire anche in questo caso adesso arrivo! Il film è del 1985, interpretato dalla fantastica Meryl Streep e dall’affascinante Robert Redford. La colonna sonora, splendida cornice del film è di Jhon Barry. Il film narra la storia di Karen Blixen, e del suo amore per l’Africa e per il cacciatore Denys Finch Hatton. Il film ha avuto moltissimi riconoscimenti, tra cui 6 oscar e molti Golden globe. Descriverlo e raccontarlo non ha senso, bisogna vederlo. Un’unica controindicazione, dopo, l’Africa la vorrete vedere con i vostri occhi.

Un mercoledì da leoni

Questo film per me rappresenta la California, e la filosofia del surf. Jack Barlow, Matt Johnson e Leroy, sono tre ragazzi Californiani che fanno surf, ma lo spettro della guerra del Vietnam si avvicina, e li cambierà tutti, anche se in maniera diversa. C’è anche l’attesa per la grande onda, la grande mareggiata, quello che ogni surfista sogna. Il film è del 1978, e il regista è John Milius, che racconta la sua biografia degli anni giovanili, vissuti a Malibu’. Consiglio, e mio parere personale, se andate in California, non cimentatevi col surf, è difficilissimo, io ho preso anche qualche lezione, ma il risultato è stato deludente. Potete prendere una tavoletta e scivolare, distesi sulla pancia tra le onde, è bellissimo!

Un anno vissuto pericolosamente

Questo è un film del 1982, con un giovanissimo Mel Gibson e Sigourney Weaver, ed una fantastica Linda Hunt, che interpreta una parte maschile e per la quale prese l’Oscar. E’ la storia di un giornalista Australiano, e la sua turbolenta storia d’amore, per una funzionaria dell’ambasciata Britannica, durante le sommosse, del 1965 in Indonesia. In Indonesia ci sono andata piu’ volte, nello specifico a Bali e Jakarta, e secondo me questo film ben rappresenta i ritmi lenti di questa terra. Qui non si vedono spiagge da sogno, ma, secondo me, il regista Peter Weir racconta molto bene, l’essenza di questa terra, e la sua guerra civile. Se andrete in Indonesia guardatelo, è un gran bel film.

Naturalmente i film che raccontano il mondo non finiscono qui, ce ne sono tantissimi, e farò degli altri post, intanto viaggiamo con questi. #noirestiamoacasa

Altri articoli