Indice dei Contenuti

Verona cosa vedere nella città dell’amore proibito, piu’ celebre della storia

Verona, la città dell’Arena, e dell’amore impossibile di Giulietta e Romeo. Forse una storia fin troppo abusata quando si parla di Verona, ma come si fa a non parlare di questo amore segreto, e della tragedia di  Shakespeare! Nella città, c’è un percorso di tutti i luoghi della storia d’amore piu’ celebre al mondo: la casa di Giulietta, la sua tomba, la casa di Romeo, ed altri luoghi.

Verona non è solo Giulietta e Romeo, ci offre anche tanti monumenti, piazze, e la grande Arena dove si sono esibiti i piu’ grandi artisti. Verona è una città che ha saputo sempre rinascere dalle proprie ceneri, ed è sempre rifiorita dopo guerre e carestie, e saccheggi. Oggi Verona vive il suo secondo rinascimento, una città che pulsa di giorno e di notte, una città mondana, ma anche efficente, col suo fiume Adige, e i suoi ponti che di notte sono ancora piu’ suggestivi. Se andate a vedere uno spettacolo all’Arena, quando uscite non andate subito  a casa o in albergo, ma passeggiate lungo l’Adige troverete una Verona diversa, e affascinante! Andiamo a scoprire Verona! Altri articoli sul Veneto

Cosa vedere a Verona e la sua storia in breve

verona cosa vedere

Verona, la città degli Scala, salirono al potere nel 1259, e guidarono la città per piu’ di un secolo, raggiungendo un primato di potenza tra tutti gli stati dell’Italia del Nord, trasformandola da comune a signoria. Artisticamente si passò dal romanico al gotico, mentre i Visconti prendevano le redini della città per poco tempo , perchè nel 1405 Verona, divenne parte della Repubblica di Venezia, per quasi tre secoli. In pieno rinascimento Pisaniello fu a capo della scuola Veronese. Poi la terribile epidemia di peste, e l’assegnazione all’Austria col trattato di Campoformio, quindi il passaggio al Regno d’Italia. Nella seconda guerra mondiale, fu bombardata pesantemente, e tutti i ponti abbattuti, furono ricostruiti con i materiali originali. Ci sono quindi tante cose da vedere, in particolare il centro storico.

Piazza delle Erbe a Verona

verona piazza erbe e1569412112838

 

Il punto dove convergono tutte le vie principali della Verona storica, un tempo lontano foro romano, ed oggi piena di bancarelle che non scalfiscono la sua signorilità. Oggi si possono ammirare la torre del Gardello, alta 44 metri,  la centrale fontana di Madonna di Verona, realizzata con materiali di epoca romana. Palazzo Maffei, in stile barocco del seicento. Sul lato destro della piazza la casa Mazzanti, un edificio che nel 1500 che fu venduto ai Mazzanti, che affrescarono la facciata esterna. Questo edificio è collegato al Palazzo della Ragione, tramite l’Arco della Costa, chiamato anche “volto barbaro” perchè vi fu ucciso in un agguato Mastino I della Scala

Cerchi un hotel a Verona? Guarda le offerte di Booking .com con recensione dei clienti: Booking.com Verona

Piazza dei Signori a Verona

verona cosa vedere

Al centro l’enorme statua di Dante pensoso, simbolo del medioevo Veronese, che durante l’esilio fu ospite di Cangrande della Scala. In fondo a sinistra, nella piazza, trovate la Loggia del Consiglio, uno splendido esempio di leggerezza rinascimentale: archi, bifore dorate, e statue di grandi Veronesi in epoca romana. Al suo fianco sulla sinistra , l’arcata che porta in via Fogge, con la statua di Girolamo Fracastoro, ed il palazzo del Governo detto anche del Podestà. Il palazzo della Ragione, presta una facciata ad entrambe le piazze. Detto anche palazzo del mercato vecchio, perchè un tempo serviva anche al commercio della biada. Un lungo bellissimo porticato ad archi scorre lungo il cortile interno. Il gioiello del palazzo è la scala della Ragione, in stile veneziano del XV secolo. Accanto alla scala si trova la torre dei Lamberti. Della sua origine si sa poco, ma l’importante è salire sulla sua cima, nella cella campanaria, per due ragioni:la prima per vedere tutta Verona dall’alto, la seconda perchè è consuetudine anche dei Veronesi come tributo alla città

Le Arche Scaligere a Verona

verona arche scaligere e1569413971995

Le tombe dei signori della Scala si trovano in un recinto adiacente alla chiesa di Santa Maria Antica, una chiesa romanica. Questi mausolei, sono veri e propri monumenti, ed hanno un ornamentazione gotica pregiata. Spicca  l’arca di Guglielmo di Castelbarco, condottiero del ‘200 che fu d’ispirazione per le successive Arche.

la casa di Giulietta a Verona

verona casa giulietta e1569415047509

Sulle tracce di Romeo e Giulietta. La casa di Giulietta, via Cappello 23, è a pochi passi da piazza delle Erbe. E’ una casa torre, del XIII secolo. Il suo restauro, nel 1936 fu fatto grazie ad un interesse Hollywoodiano della location. Verona, si rese conto, a quel punto di avere in mano un potenziale turistico immenso. Ogni giorno, migliaia di visitatori, si calano in questa storia senza tempo. La statua di Giulietta in bronzo è stata eseguita da Nereo Costantini nel 1972, e c’è un detto popolare che dice che accarezzare il seno destro porti fortuna. La tomba di Giulietta è situata nel chiostro dell’ex convento di san Francesco, via del Pontiere 35. La casa di Romeo è oggi abitazione privata, non lontano dalle logge scaligere

Basilica di San zeno a Verona

verona cosa vedere

Questa basilica è una delle piu’ belle manifestazioni di arte romanica. Il santo protettore di Verona San Zeno è vissuto nel IV secolo  d.C. e proveniva dal Nord Africa. i Veronesi hanno una venerazione per” San Zeno che ride”, infatti la statua del vescovo, è immortalata in in un’espressione ridente, e si trova all’interno dell’abside. Il capolavoro di san Zeno, è il portale bronzeo dove si contano 48 formelle quadrate, 24 per anta, ed ogni formella ha un suo significato, a partire dal Vecchio Testamento, fino ad arrivare ai miracoli di san Zeno. All’interno nell’abside si trova la pala di Andrea Mantegna, un meraviglioso trittico del 1459.

Piazza Bra a Verona

piazza bra e1569416638750

Se si proviene dal lato nord, quello verso l’Adige, ci trova nel ” liston” un ampio e lungo lastricato, destinato al passeggio,  ai caffè ed ai ristoranti aperti fino a tarda notte, per dar da mangiare a chi esce dall’Arena, ed agli artisti. Le nuove strutture di ghisa che reggono i teloni sono state realizzate da Franco Zeffirelli. Sul lato est troviamo palazzo Barbieri del 1836, una struttura maestosa che riprende la forma di un tempio greco. Sembra che in tempi antichi questa piazza fosse un foro boario. Il Sanmicheli la progettò nella forma odierna. E’ la piazza degli spritz, dei Veronesi, ma di notte si possono vedere pranzare ai tavolini anche grandi artisti.

L’arena di Verona

verona cosa vedere

Difficile trovare in tutta Europa un monumento tanto antico: lo sfarzo della Verona ai tempi di Augusto. L’Arena accoglie migliaia di spettatori, nel teatro lirico all’aperto piu’ grande del mondo. Anche per chi non è un melomane, vedere un’opera qui, è uno spettacolo indimenticabile. Una data storica di Verona, è il 10 Agosto 1913 quando vide il debutto all’Arena dell’opera lirica, e non poteva che essere l’Aida. Qui si sono esibiti i piu’ grandi tenori e soprani, ballerini come Nureyev, e la Fracci con un indimenticabile Lago dei Cigni. Anche artisti moderni si sono esibiti qui, come Neil Young, che fece un terribile concerto nel 1982, ma poi si rifece! E tantissimi altri!  Quindi anche se non amate l’opera, forse qui l’apprezzerete!

Come arrivare a Verona e la Verona card

Per quel che riguarda come arrivare a Verona, vi rimando alla pagina dell’Arena di Verona, fatta molto bene, dove mette tutti i collegamenti possibili. Controllate anche se si terrà il cartellone, vista l’energenza Covid, per ora è rimendato tutto al 2021. La Verona card, invece vi dà l’accesso a tutti i siti, con accesso prioritario, ed ai trasporti ATV rete urbana al sito getyourguide

Dove mangiare e dormire a Verona

Per mangiare è molto apprezzata è l’ostaria da Ugo, poi come ho detto sopra in Piazza Bra ci sono tantissimi bar e ristoranti. Un altro consigliatissimo è la Osteria il Ciottolo, i piatti sono i piatti veneti: pasta e fagioli, polenta, carrello dei bolliti, baccalà. Per dormire metto le offerte di Booking: Booking.com- Verona

Altri articoli