Indice dei Contenuti

Tours cosa vedere nella piu’ affascinante città della Loira

Tours, la piu’ bella città medioevale nella valle della Loira, una città completamente restaurata grazie alla ricca borghesia ed alla sua vivace popolazione universitaria. Ne parla anche Ken Follett, nel suo bellissimo libro” i pilastri della terra”, descrivendola come doveva essere all’epoca: brutta e maleodorante. Oggi non siamo piu’ nel medioevo e la città è veramente bella, vivace, ricca di cultura e con una splendida cattedrale: St. Gatien. E’ un’ottima base di partenza per vedere i castelli della Loira, ma anche per vedere la città in se stessa, che merita sicuramente la visita. Una visita che non richiede piu’ di un giorno o due al massimo, poichè non è molto grande, anzi. Andiamo quindi a scoprire Tours e se vuoi leggi il mio articolo sulla Francia

La storia di Tours

tours francia2 e1560255419917

Fu costruita sul sito di un insediamento romano, e nel IV secolo divenne centro della cristianità. Nel 1641, Luigi XI la dichiarò capitale della Francia, e la città prosperò grazie alle industrie di armi e tessuti. Poi iniziò il lento declino, Enrico IV spostò la capitale a Parigi, e fu bombardata sia durante la guerra prussiana sia nell’ultima guerra, subendo dei gravissimi danni. Le case medioevali cominciarono a decadere fino a che dal 1958 al 1966 , il sindaco della città Jean Royer fece delle iniziative che contribuirono al suo restauro, regalandoci la stupenda città che oggi è diventata.

Cosa vedere a Tours

piazza tours

La Place Plumereau, è la zona pedonale, situata nel cuore medioevale di Tours, qui ci sono molte boutques, ristoranti e cafè, è molto piacevole fermarsi un pò qui e guardare i giocatori di backgammon seduti ai tavoli, o bersi uno chablì. Inoltrandosi nelle strade laterali si trovano vicoli come rue Briconnet con case dalle facciate in graticcio, cortili nascosti e delle torri pendenti. Da qui  si entra  tramite la porta d’accesso in place St.Pierre-le-Pullier, al centro della quale troviamo, le rovine gallo romane e una chiesa romanica trasformata in caffè.

In place Chateauneuf, vi è la tour Chamerlangue: i resti della prima chiesa costruita dal vescosovo St.Martin. A occidente c’è l’interessante quartiere degli artigiani. La cattedrale di St.Gatien è il fiore all’occhiello della città

Catterdrale di St.Gatien

cattedrale tours

E’ una cattedrale imponente, costruita nella parte orientale della città. Iniziata nel XIII secolo e completata nel XVI secolo. La facciata è in stile gotico un pò annerita ma sempre superba, come le vetrate policrome. L’interno è maestoso, diviso in tre navate, come quasi tutte le cattedrali francesi è molto slanciato verso l’alto, a dare quell’idea di toccare l’infinito. Le vetrate sono originali, del XIII secolo ed è una collezione eccezionale, così come la cassa lignea dell’organo. Queste cattedrali francesi mi hanno sempre affascinata molto, al suo interno io ho sempre trovato una grande spiritualità.

L’hotel Gounin, forse il primo edificio rinascimentale, era la dimora di un mercante di seta ed oggi il museo archeologico ricco di statue medioevali. Altro museo degno di nota è il Musee des Beaux Arts che ospita quadri come la Resurrezione ed il Cristo tra gli ulivi, del Mantegna.

Come arrivare a Tours

In auto: la A10 da Parigi attraversa la Loira e Bordeaux, per treni e autobus ed aerei si può guardare Omio, motore di ricerca e prenotazione autobus, treni e aerei. Tutti i collegamenti con

Collegamenti Omnio

Dove dormire e mangiare a Tours

Io ero all’Hotel Ibis styles tours centre, e mi sono trovata bene, è della catena Ibis, oppure ci sono altre soluzioni piu’ o meno economiche, noi in Luglio non avevamo prenotato ed abbiamo trovato facilmente. Per mangiare, nella zona pedonale, ci sono molti ristoranti carini: l’Istant Boudoir, Tartines e co. e molti altri. per quanto riguarda le strutture potete vederle tutte nel box, sono circa 346

Altri articoli