tour Marocco

Tour  Marocco: Marrakech, fez, Quarzazate, Agadir

Quando si progetta un tour in Marocco si può pensare a:”Il tè nel deserto”,” Marrakech express”. Tutti film che ci fanno ricordare il Marocco, splendido paese, forse un pò faticoso da visitare, che ci è vicino geograficamente ma per molti versi anche lontano, un paese insomma con molte contraddizioni, e forse per questo ancora piu’ bello. Quando abbiamo deciso di andare in Marocco, volevo si, vedere le città imperiali, ma soprattutto le montagne ed il deserto. Mio cugino che è un grande fotografo e viaggiatore mi disse che il Sahara ti entra dentro e non se ne va piu’via, lui ha vissuto 15 giorni con i Tuareg molti anni fa. Quindi a costo di arrancare sulle dune (e successe proprio così) volevo vivere anch’io il deserto,non per 15 giorni ma almeno per una notte.

Come arrivare e come muoversi:

  • aerei: noi abbiamo preso un volo Ryanair, con scalo a Marrakech, partenza da Bergamo
  • visti: non ne occorrono, solo passaporto con validità sei mesi
  • salute: sempre attenzione all’acqua non imbottigliata, e il ghiaccio
  • clima: estate molto caldo, inverno mite, ma sulle montagne può anche nevicare
  • trasporti: si può noleggiare l’auto, le strade sono belle, noi abbiamo scelto un tour operator locale
  • Sicurezza: le solite precauzioni, ma non vi sono particolari pericoli, niente acqua del rubinetto e ghiaccio
  • Cibo: chiaramente bisogna assaggiare il cous cous cotto nella “tajine” con verdure e agnello o pesce, zuppe calde, e i dolci sono buonissimi

tour Marocco: dove andare

Il primo giorno in Marocco siamo arrivati nel pomeriggio a Marrakech,e dopo avere messo i bagagli in hotel siamo andati a fare un giro nella omonima piazza, che non vedevo l’ora di vedere.  Altri due articoli sul Marocco

Quarzazate: cosa vedere

Il giorno dopo incontriamo la nostra guida e ci dirigiamo verso Quarzazate la hollywood del Marocco, qui il tour infatti qui hanno girato diversi film,e andiamo a vedere a trenta km da Quarzazate la Kasbah di Ait Benhaddoul, patrimonio dell’Unesco, si trova in cima ad una montagna ed è quasi disabitata, i locali vivono di turismo, la Kasbah è molto ben conservata, e si possono visitare tutte le stanze interne, vedere dalle tipiche finestre con la grata.

quarzazate

Al pomeriggio la nostra guida ci accompagna nella valle delle mille Kasbah, dove  a ridosso c’è un enorme set cinematografico dove hanno girato Bertolucci, Martin Scorzes ecc . Un luogo bellissimo, infatti dopo avere attraversato a piedi la valle di un fiume in secca ci dirigiamo verso una tipica casa marocchina e prendiamo il te sulla terrazza. Lui ci racconta degli usi e costumi del Marocco e un pò della sua vita privata, è una bellissima esperienza. Insieme a noi c’è anche altra gente e stiamo un’oretta a raccontarci della nostra vita.

te nel deserto

Gole di Todra

Il giorno dopo partaimo per Tinerhir, via Boumalne, e andiamo a vedere le maestose gole di Todra, grandi fenditure che l’acqua con la sua erosione di millenni ha formato, sono alte anche 300 metri

gola di Todra

Cammellata nel deserto

Ci siamo recati poi a Fez: vedi articolo

 

Finalmente al mare: Agadir

Agadir: qui ci stiamo sette giorni al Riu formula all inclusive, ci avevano detto che al mare in Agosto, alla mattina ci sarebbe stata la nebbia, ma una nebbia fittissima che non si poteva andare al mare. Noi la nebbia non l’abbiamo mai vista, al mare si stava bene era ventilato e c’è stato sempre il sole. La spiaggia di Agadir non è bellissima, ma il mare è pulito e noi siamo stati bene. Agadir come paese è gradevole, e se si vuole fare altre visite si può andare all’Agadir Medina, oppure ci sono anche in centro molti negozi e ristoranti.

Conclusioni

Il Marocco quindi ci è piaciuto molto, specialmente l’interno , dicono che o lo odi o lo ami e forse è così, può essere un viaggio faticoso perchè gli spostamenti sono lunghi. E’ caldo, ma poi in montagna la temperatura cala, di notte nel deserto è freddo. Fez una città faticosa in ogni senso, però tutto questo viene superato dai bellissimi panorami, dall’avvicinarsi ad altre culture, ad altri suoni e sapori.

Recensioni hotels:

  • Marrakesh: Amani hotel Apart 3 stelle: buona struttura, conveniente, a circa 1 km dal centro
  • dar bergui Quarzazate: 3 stelle, bell’hotel, buono il prezzo e la piscina
  • Notte in campo tendato: è stata piacevole, portarsi qualcosa di pesante perchè la notte è freddo
  • Fez: Royal Mirage Fez hotel 4 stelle. ottimo albergo bella piscina e camere
  • Agadir Riu tikida beach 4 stelle: con la catena riu non si sbaglia mai, bellissima struttura immersa nel verde, tre ristoranti, formula all inclusive, lo consiglio



Se ti è piaciuto questo articolo condividilo con i tuoi amici

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su linkedin
LinkedIn

anna

Sono l'autrice di questo blog, mi piace viaggiare, ho viaggiato molto, e spero di viaggiare ancora

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.