Tijuana baja California,  cosa vedere

Tijuana baja California, cosa vedere

Si può andare?

Me l’hanno chiesto spesso, visto che io ci sono andata, e la risposta la troverete voi alla fine di questo articolo.

E’ pericolosa?

Si, come tante altre città del resto, ma questa è considerata addirittura una delle piu’ pericolose del pianeta. Narcotraffico, prostituzione, contrabbando di armi e droghe. Quindi perchè ci sono andata? Perchè il viaggio è anche questo, se avessi ascoltato tutte le cassandre che mi hanno detto, che un posto era pericoloso, sarei andata poco lontana. La domanda è:

vale la pena andarci?

Questa città ha circa 1.600.000 abitanti ed è una delle piu’ grandi del Messico. E’ a circa mezz’ora di auto da San Diego. Negli anni 90, precisamente nel ’94 è stato costruito il muro detto” della vergogna”, che si estende per tutto il confine, per 3000 km sino al mare, e alto 3 metri. Tijuana, città di confine, ha subito, piu’ di tutte le altre città, l’angosciante tentativo di espatrio di poveri reietti, in cerca di un destino migliore.  Queta situazione non ha certo contribuito a migliorare la terribile situazione di lotta interna, dei cartelli della droga. Fino a qualche anno fa le sparatorie erano all’ordine del giorno, e solo con un massiccio intervento delle forze dell’ordine, oggi si è raggiunta la quasi normalità. Proprio però a causa di tutto questo, artisti di tutto il mondo sono giunti qui, per studiare il concetto di “confine”, non solo fisico ma anche mentale.

la frontiera

Migliaia di auto tutti i giorni attraversano il confine per il Messico. Gli yenkees, infatti sono attratti, da questa città “border line”, dai costumi liberi e  dai numerosi locali notturni. Quando si oltrepassa la frontiera vi sono enormi cartelli, che vi avvisano che ogni tipo di animale, se stato in suolo Messicano, non potrà essere riportato indietro, così come bottiglie aperte, e qualsivoglia tipo di cibo. La domanda che ti fai,o perlomeno che io mi sono fatta è stata: Ce la farò a rientrare negli USA?

Il centro

A Tijuana, quando arrivi vedi subito la grande Avenida de la Rivolucion, un’enorme strada, dove vendono di tutto,  banchi con ogni genere di mercanzia, e ai lati bordelli con prostitute, che attendono i clienti. Tutto qui’? No, proprio la sua posizione particolare, ha portato un nuovo brand di cucina internazionale: la baja med, un mix di cucina messicana, mischiata alla cucina meditaerranea, e sono sorte molte scuole di sperimentazione culinaria. Altro polo culturale interessante è il Cecut, una struttura a forma di sfera, oggi simbolo della città. Qui vi sono molti congressi di arte e fotografia, con artisti provenienti da tutto il mondo. Ospita anche un enorme teatro che può contenere fino a mille persone, e il nuovo Museo della Californias

cecut

Rosarito

A pochi chilometri si trova la baia di Rosarito, le sue spiaggie bagnate dall’oceano pacifico, attraggono Americani e non. Non è una grande zona balneare, considerato che nella vicina California, si trovano spiaggie come Santa Monica o Santa Barbara, però, se uno è qui un salto vale la pena farlo.

spiaggia rosarito

Conclusioni

Torniamo quindi alla prima domanda, vale la pena andarci? Secondo me se si è in California: si. Certo è pericolosa come tante altre città, pensiamo anche alla stessa Los Angeles, e alla zona est, New York, Città del Messico e così via. E:  si, se si vuole assistere alla nascita di questo nuovo mix di culture, così diverse tra loro, quella latina e quella statunitense. E non vi preoccupate al ritorno, alla frontiera, vi faranno un pò di controlli, ma ritornerete, nella linda e ricca California.

Se ti è piaciuto questo articolo condividilo con i tuoi amici

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su linkedin
LinkedIn

anna

Sono l'autrice di questo blog, mi piace viaggiare, ho viaggiato molto, e spero di viaggiare ancora

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.