Cosa vedere a siena

Cosa vedere a Siena, quando non c’è il Palio

La città del Palio

Siena è universalmente conosciuta come la città del Palio, e per il suo grande patrimonio artistico ,  nel 1995 è stata riconosciuta dall’Unesco come patrimonio mondiale dell’Umanità. La  posizione di questa bellissima città medioevale, è fantastica, in mezzo le colline toscane, qui si mangia, e si beve bene. Ogni anno il 2 luglio e il 16 Agosto in Piazza del Campo si svolge il tradizionale

Palio

che richiama migliaia di turisti. Questo per i senesi non è una semplice giostra, o una rivisitazione storica, ma l’espressione di un’antichissima tradizione senese.  Infatti è il frutto di una lunga organizzazione fatta dalle 17 contrade di Siena, ne cito alcune: Aquila, Bruco, Civetta. Delle 17 solo dieci parteciperanno al palio annuale, sette delle quali non hanno partecipato l’anno precedente. Collegata al Palio vi è anche una attiva protesta per il benessere degli animali, e per questo il comune di Siena ha moltiplicato gli sforzi per mantenere un buon servizio veterinario. Io ho visto Siena quando non c’era il Palio, perchè non mi piacciono, nè le gare con gli animali, nè i grandi assembramenti. Resta il fatto che è una manifestazione seguita in diretta da molte televisioni, e un evento che porta un’enorme afflusso di turisti.

Quindi cosa fare a Siena quando non c’è il Palio?: le  cose da vedere assolutamente

Ci sono molte cose da vedere, prima fra tutte i suoi bellissimi vicoli, in stile medioevale, con negozi eleganti, e alimentari forniti di ogni prelibata specialità toscana

vicolo di Siena

 

Qui ho messo una cartina dei parcheggi in modo da non prendere la multa!! Cosa sempre sgradevole. . La prima cosa che sono andata a vedere è stata in piazza Duomo:

la  Cattedrale di Siena

bellissima la facciata in marmo bianco, è un capolavoro romano gotico. Costruita tra il 1214 e il 1263, con una struttura a croce latina. Il marmo è presente anche all’interno nelle colonne, con striscie verdastre a testimoniare i colori della Città. Bisogna osservare anche il pavimento che contiene 56 scene intagliate sul marmo tra cui anche quelle del Pinturicchio, e di Domenico Beccafumi. Per completarlo ci vollero 600 anni. Questa cattedrale è ricca di opere d’arte tra cui sculture giovanili di Michelangelo

La visita è a pagamento: 6 euro e i biglietti e si possono comperare anche su get your guide la visita comprende la Porta del Cielo,con la meravigliosa vista dai tetti , stupenda anche la volta, le navate, e la pala dell’altare, e la libreria Piccolomini. Dedicata a Enea Silvio Piccolomini, uomo potente che visse intorno al 1450 e divenne papa poi II  Qui vi sono affreschi del Pinturicchio e di Raffaello Sanzio, da non perdere! Poi mi sono recata nella suddetta

Piazza del Campo

immensa, e maestosa anche senza Palio. E’ una delle piu’ belle piazze che io abbia mai visto. Questa costruita intorno al mille trecento,sull’intersezione di tre strade principal  è sempre stata territorio neutrale , in quanto non appartiene a nessuna delle Contrade. Ha una circonferenza di 333 metri con una pavimetazione di mattoni rossi. Sempre costruito nel mille trecento dal “Governo dei Nove”

il Palazzo Pubblico:

dove tutt’oggi risiede il sindaco, e la vicina

Torre del Mangia

con i suoi trecento gradini che portano alla cima dove si può ammirare, lo immaginate, un panorama unico. Alta 102 metri svetta in Piazza del campo,

palazzo pubblico

 

Infine

Palazzo Salimbeni

che è la sede storica del Monte dei Paschi di Siena in stile gotico senese, il suo cortile interno, Cortile della Dogana, si può visitare tutto l’anno dal Lunedi al venerdì. Per quanto riguarda il cibo qui non c’è che l’imbarazzo della scelta. Famosi sono i suoi vini: Brunello, Chianti, salumi, formaggi e i famosi cantuccini senesi.

Io ho fatto una visita di solo un giorno, non essendo troppo lontana da Reggio Emilia, ma si può andare anche per piu’ giorni e godersi i fantastici dintorni toscani. Ci sono molti agriturismi, anche nei dintorni:


Booking.com


Se ti è piaciuto questo articolo condividilo con i tuoi amici

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su linkedin
LinkedIn

anna

Sono l'autrice di questo blog, mi piace viaggiare, ho viaggiato molto, e spero di viaggiare ancora

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.