Parigi cosa fare in quattro giorni

Parigi, cosa fare e cosa vedere, in quattro giorni

la città romantica, cosa fare in un fine settimana, le 10 cose da vedere

Cosa fare a Parigi, la città romantica per antonomasia. Si può dire tutto dei francesi e della Francia, ma parigi è unica e meravigliosa! Ci si può andare per un fine settimana, o anche per piu’ giorni, per poi vedere Versailles e i castelli della Loira. Io ci sono stata diverse volte, e devo dire che mi ha regalato sempre nuove sensazioni. Parigi è una città piuttosto cara, però con un pò di avvertenze si può cercare di risparmiare qualcosa. La città è divisa dal fiume Senna, che forma la riva destra e sinistra della città. Io le ultime due volte che ci sono stata, sono andata in macchina, perchè dopo sono andata ai castelli della Loira e in Normandia (vedere gli articoli) Girare Parigi in macchina all’inizio è un pò difficile ma dopo ci si abitua. Oltretutto a Parigi la macchina non serve, poichè è servita molto bene dalla metropolitana, e poi bisogna camminare un pò, per godersela al meglio.

Come andare e come muoversi:

  • Aerei: chiaramente una città così è molto servita: Easy jet, Ryan air, o air France, c’è l’mbarazzo della scelta, qui un link per la ricerca voli, per il trasferimento in città qui il link dei trasporti
  • Trasporti: la metropolitana a parigi è indispensabile, qui il link del paris visite, che si divide in zona piu’ centrale1-3 e in zona 1-5  c’è anche il comodo bus multifermate, qui il link, che secondo me è sempre utilissimo
  • Sicurezza: Parigi recentemente è stata segnata dai ben noti attacchi terroristici, ma a parte questi orribili avvenimenti, Parigi presenta i soliti pericoli della grande città, quindi attenzione ai borseggi in metropolitana, e ai quartieri meno turistici.
  • Cibo: in Francia si mangia bene e si beve bene. chiaramente bisogna mangiare i loro piatti che vanno dalle cacciagioni, al pesce, ai formaggi: squisiti. Da non perdere i patè, fois gras, la cassoulet, le lumache, le ostriche che si mangiano per strada, con un bicchiere di vino, la zuppa di cipolle, qui il link di un workshop con degustazione
  • hotel: gli hotel sono abbastanza cari, io l’ultima volta sono andata all’Ibis qui il link vicino alla Bastiglia, molto centrale, le camere sono molto piccole però il prezzo è buono e la posizione centrale
  • clima: il clima a parigi è molto variabile: d’inverno fa pittosto freddo e a volte vi è un vento gelido che proviene dalla Normandia, d’estate non è mai molto caldo e in primavera piove spesso, ma la pioggia è una caratteristica di Parigi

Itinerario: come per l’articolo Londra: ho diviso la visita in quattro giorni:

1 giorno: Louvre, Notredame, Centre Pompidou



Come prima visita il Museo del Louvre, qui li link per l’acquisto biglietto con ingresso prioritario. Il Louvre è un museo fantastico. La sua visita richiede almeno mezza giornata. Un intero piano è dedicato agli antichi egizi, poi le opere da non perdere sono innumerevoli: in primis “la Gioconda” un piccolissimo quadro, ma di grande potenza, la Nike di samotracia, la Venere di milo, opere di Caravaggio, Leonardo, Raffaello e Michelangelo, per chi ama l’arte, questo museo è l’ottava meraviglia.

Nel pomeriggio, un’altra grande visita nellile de la Citè, ovvero l’antica isola, dove nacque la città di Parigi:

Notredam de Paris. Ieri 16/04/2019 Notredame è bruciata, le guglie e tutto il resto non ci sono piu’. lascio comunque queste righe, che sono la storia di Nostra Signora, sperando di vederla presto ricostruita, e che queste righe ritornino “cronistiche”

Questa cattedrale gotica, ha un energia enorme, come quasi tutte le cattedrali francesi. Le sue altissime guglie sono maestose, e danno all’intera cattedrale un senso di grande sacralità. Purtroppo, i molti turisti, possono a volte un pò “sporcare” questo grande senso di misticismo. la Cattedrale metropolitana di nostra signora, questo è il nome di Notredame, fu costruita intorno al 1163.  Ci vollero circa 100 anni per completarla. Questa è per la Francia un monumento di grande importanza, qui si sposarono il principe Francesco I e Maria Stuarda, Napoleone II e Napoleone III.  Vi furono  inoltre varie celebrazioni per le vittorie di varie guerre, tra cui la seconda guerra mondiale.

 

Dietro a Notredam dall’altra parte della Senna si trova il

Centre Pompidou” uno dei piu’ bei musei di arte moderna del mondo. qui puoi trovare quadri di Picasso, Magritte, lazar, e molti altri pittori e scultori moderni. Puoi all’uscita rifocillarti al caffè “Bobourg”, e godere della magnifica terrazza panoramica. E’ ora di cena e lì vicino, c’è il quartiere

di Marais, uno dei luoghi piu’ trandy di parigi. Ci sono dei piccoli ristorantini, guardate sempre fuori la lista dei prezzi, in modo di non avere spicevoli sorprese.

Secondo giorno: Tour Eifell, Musee d’orsey,Champs Elysees

Con la metro oppure con il bus multifermate, potete andare alla Tour Eiffel.

Qui di solito, potete arrivare fino alla cima, cimentandovi nei 704 gradini, ma sarete ricompensati dalla meravigliosa vista di Parigi, qui i biglietti, se volete cenare di sera su questa splendida torre, potete invertire il tour e cenare al chiaro di luna nello splendido ristorante e vedere Parigi tutta illuminata, qui il biglietto. Finita la visita, col bus si prosegue per il

Musee d’Orsey, qui il biglietto con ingresso prioritario. Questo museo ha una delle piu’ grandi collezioni di pittori impressionisti, ed è al decimo posto nei musei del mondo

Risalendo sul bus arriviamo ai

Champs elysees, percorrendo gli eleganti viali alberati troverete moltissimi negozi di firma: Gucci, Vitton e molti altri, potrete quindi svuotarvi il portafogli!!! Per mangiare qui vi sono molti ristoranti, con delle belle vetrate, guardate prime di entrare il costo dei menu’ esposti fuori. Oppure per risparmiare andate nelle stradine interne, dove i ristorantini sono piu’ economici.

Terzo giorno: Montmatre, batoux Mouche, Montparnasse

Il terzo giorno si prende la metro e si va in uno dei piu’ affscinanti quartieri di parigi:

Momtmatre, questo è il quartiere degli artisti, qui in cima alla collina nella piazzetta, troverete molti pittori, che espongono i loro quadri e potete farvi fare un autoritratto. Qui vissero pittori come Modigliani, e qui fu ambientata l’opera di Puccini: la “Boheme”. vi sono anche numerosi caffè dove rifocillarsi, perchè dopo si va a vedere la bellissima basilica del

Sacre Coeur,

qui la vista panoramica è stupefacente, è un posto sicuramente per gli innamorati, ma ci possono chiaramente andare tutti, ed è da non perdere. Scendendo a piedi si arriva nel quartiere di

Pigalle, famoso per i suoi locali notturni,il piu’ famoso è il Moulin Rouge. Al pomeriggio potete fare una comoda gita in barca sulla

Senna, qui il biglietto, per poter ammirare Parigi dal fiume e poi se non si è stanchi andare nel quartiere di

Montparnasse, e andare al 56 piano della omonima torre, qui il biglietto, e godere di un’altra stupenda vista

4 giorno: Visita a versailles:

il quarto è ultimo giorno è dedicato interamente alla visita della reggia di

Versailles

Questo è un tour di 4 giorni per avere una panoramica di parigi, chiaramente si possono saltare delle visite e camminare lungo la Senna vedere le house boat, e anche perdersi lungo le sue stradine, perchè Parigi è anche questo.

Se ti è piaciuto questo articolo condividilo con i tuoi amici

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su linkedin
LinkedIn

anna

Sono l'autrice di questo blog, mi piace viaggiare, ho viaggiato molto, e spero di viaggiare ancora

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.