Naxos cicladi cosa vedere

Naxos cicladi cosa vedere, la mia Grecia on the road

Le cicladi per me sono state, non posso dire :”on the road, ma on ferry-boat. Se mi piaceva un’isola rimanevo un pò, se non mi piaceva me ne andavo subito, un altro traghetto e via. Così ne ho girate diverse. Alcune mi son piaciute molto, altre meno, altre per niente. Ma è poi è una questione di gusti. A Naxos sono rimasta 10 giorni, segno che mi è piaciuta, il ferry ha aspettato1

Naxos non è tra le isole piu’ blasonate come Santorini o Mikonos, ma è un’isola bella e ancora “vivibile”. Belle spiagge, un porto vivace, e incantevoli villaggi. Si può ancora visitare a piedi, e percorrere gli antichi sentieri che collegano villaggi e chiese.  Questa è l’isola dove Teseo abbandonò Arianna, vedi il mio artcolo su Creta

ma questa si consolò presto con Dionisio, il dio del vino. Bellissimo anche il tramonto alla Portara, la suggestiva porta del tempio di Apollo.

Come arrivare a Naxos

Naxos ha un aeroporto, ma è usato solo dai voli nazionali, per cui è meglio sciegliere per tempo un volo low coast per Santorini o Mikonos e poi il traghetto per Naxos.

Cosa vedere a Naxos

Naxos non è grandissima si può come ho detto girare a piedi e in motorino. Quando si scende dal traghetto si trova subito la capitale dell’isola:

Hòra

Situata nella costa occidentale dell’isola, è abbastanza grande e molto animata. Si divide in due quartieri storici; Bourgos e Castro, in cima alla collina. Nell’isoletta di Paratia, collegata a Hòra da una sopraelevata si giunge a all’isolotto di Paratia, dove si trova il tempio incompiuto di Apollo. Qui da vedere ci sono solo le due colonne e l’architrave del tempio. Si chiama Portara, ed è il simbolo di Naxos, bellissimi i tramonti da questo tempio. La parte piu’ affascinante di Hòra è Kastro, con i suoi vicoli stretti e le case imbiancate a calce. Qui nel 1200 risiedettero i Veneziani e vi sono ancora delle belle residenze veneziane. A pochi passi, all’interno della zona settentrionale, si trova la settecentesca Metropolis, dove si capisce quanto qui sia importante il culto ortodosso. Si può visitare il museo di Metropolis, dove vi sono resti dell’attività Micenea, il museo archeologico, e il museo veneziano.

le spiagge di Naxos

Naxos ha delle spaigge veramente belle, con acqua cristallina, e spiaggia fine. L’unico inconveniente può essere il Meltemi, il vento estivo del mar Egeo, che a volte spira con prepotenza.

Le spiagge attrezzate con lettini ed ombrelloni (non costano come da noi) sono Agios Prokòpios e Agia Anna, una spiaggia lunga e stretta. Plaka , una forse delle piu’ belle, con Mikri Vigla, la spiaggia del surf. Qui troverete anche delle” domatie”dove è possibile pernottare.

Nella zona meridionale, costa ovest troviamo: Kastraki beach, favolosa e non attrezzata, e poi un susseguirsi di spiagge, fino alla meravigliosa Aliki beach dalla sabbia bianca. Per finire nell’estremo sud ovest dell’isola si trova:Agiassos beach, tranquilla e poco frequentata con una serie di calette una piu’ bella dell’altra.

Entroterra di Naxos

la Grecia piu’ caratteristica, con Halky, questo paesino, sorge nel cuore della Tragaea a 20 minuti da Naxos città. Questo è un tipico villaggio greco con case bianche e vista di un mare azzurro, stradine strette e bouganville a cascata, un sogno. Qui si produce il Kitron uno liquore derivato dal cedro. Un altro villaggio molto “greco”è: Apiranthos, un suggestivo villaggio alpino, una grecia molto piu’ antica, con case disadorne, e fuori dal tempo. I suoi abitanti derivano dai rifugiati di Creta che fuggirono dalla repressione turca

Dove dormire a Naxos

Naxos è molto fornita di studios, hotel e quant’altro, prenotando prima si possono trovare delle buone occasioni, io personalmente nelle isole greche anche quando sono andata in agosto non ho mai prenotato, perchè come ho detto all’inizio articolo, se mi piaceva un’isola rimanevo, altrimenti me ne andavo. Così ho dormito un pò dappertutto, studios, camere in affitto, hotels.


Booking.com


Se ti è piaciuto questo articolo condividilo con i tuoi amici

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su linkedin
LinkedIn

anna

Sono l'autrice di questo blog, mi piace viaggiare, ho viaggiato molto, e spero di viaggiare ancora

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.