Mykonos cosa vedere

Mykonos cosa vedere nell’isola modaiola delle cicladi

Nella mia Grecia “on the road” Mykonos, non era una visita contemplata, ma la mia amica che faceva il viaggio con me voleva andarci a tutti i costi! Basta isole solitarie, per almeno 2 giorni un’isola “movimentata”. Così ho accettato, ma due notti non di piu’. Quest’ isola l’avevo sempre sentita nominare per le sue discoteche e la vita notturna, quindi pensavo un gran casino! L’Ibiza delle cicladi! E invece nei viaggi ci sono sempre delle sorprese. Mykonos è anche questo, ma c’è un aspetto di quest’ isola, per altro stupenda, piu’ soft, e spiagge belle e quasi sconosciute. Nei mesi di Luglio e Agosto c’è un sovraffollamento, nel centro e nelle spiagge piu’ importanti, ma nel dedalo di viuzze della città vecchia ci sono anche degli angoli interessanti, senza poi dimenticare l’isola di Delo, poco distante.

Come arrivare a Mykonos

Se si vuole andare con l’auto, ci sono i traghetti: Traghetti lines oppure l’aereo con voli diretti per l’isola



Ci sono poi degli autobus che partono ogni mezz’ora per Fabrika square, tempo 10 minuti di percorso. Anche qui conviene noleggiare un motorino, o una moto.

Cosa vedere a Mykonos

di solito appena si arriva a Mykonos si va nella caotica

Hora

Il capoluogo e porto dell’isola, è un dedalo di stradine strette, con edifici imbiancati a calce. Le quattro vie principali sono: Matojianni, Enopolon, Dinamenon e Mitropoleos. Qui vi sono moltissimi bar, ristoranti, boutique, e gallerie d’arte. Matojanni, è una via lunga che porta dal porto a Little Venice, chiamata così per le case sull’acqua. Le vie sono affollate ma se si riesce ad andare in maggio o Giugno o al limite la mattina presto, questo centro è un gioiellino. Se poi si vuole conoscere la vera Mykonos ci si sposta un pò e si va a

Ano Mera

Non che qui non ci sia turismo, ma è molto meno rispetto all’Hora, a 8 chilometri. Case bianche, cascate di fiori di tutti i colori. La paizza ha quattro taverne, in un’ampia piazza centrale. Da visitare il monastero: Moni Panagias Tourliamis, risalente al VI secolo. All’interno icone del ‘500 di scuola cretese, e una meravigliosa iconostasi lignea realizzata a Firenze nel XVIII secolo.

Chiesa di panagia Paraportiani

Il luogo di culto piu’ famoso dell’isola. Sono 5 chiesette in stile classico bizantino. Si trova oltre il molo per Delo, l’ingesso è libero ma sono gradite le offerte. Bellissimo il tramonto da questo luogo.

Little Venice

Uno dei luoghi simbolo del centro di Mikonos, le csae sembrano nell’acqua, e anche qui vi sono numerosi ristoranti e bar. E’ un luogo bello da vedere all’alba ed al tramonto, perchè a parte il tanto turismo è un luogo davvero magico

I musei di Mykonos

Probabilmente la gran parte dei vacanzieri che viene a Mykonos, sono poco interessati alla cultura dell’isola, anche perchè le notti sono “impegnative”. Comunque dato che io li ho visitati vi dico quelli che piu’ mi son piaciuti: Casa di Lena, è una tipica casa del ceto medio di Mykonos di fine ottocento. Spicca nella modernità di Hora, ma gli arredi e tutto il resto sono quelli dell’epoca. Museo archeologico: bella la sua collezione di ceramiche provenienti da Delo, e la statua di Eracle in marmo pario. Museo dell’agricoltura: qui è interessante vedere un mulino a vento restaurato, Mykonos è ricca di mulini, la casa del mugnaio, e un torchio da vino.

Spiagge di Mykonos

Paradise e super Paradise, sono le piu’ famose, qui la notte è come il giorno. Fuochi sulla spiaggia, balli, e grandi bevute, ma andando piu’ avanti in una strada sterrata brutta, si trova una spiaggia ancora poco conosciuta, con un’unica taverna. Semmai chiedete in hotel come trovarla. Altre spiagge meno trandy vicino a Hora sono: Malaliamos e Agios Stefanos. A Ornos, affolata e chiassosa, troverete delle barche che vi possono portare in altre isole. La parte settentrionale è quella piu’ battuta dal Meltemi, ma sono abbastanza riparate: Panoramos e Agios Sostis, mentre verso Lia, si trovano spiagge meno affollate. Elia è una spiaggia per nudisti, e kalafatis per il surf e wind surf

Cosa comperare a Mykonos

Ci sono tantissime boutique, anche griffate. Phartenis, vende modelli in stile ateniese solo bianchi, come gallerie d’arte: Galleria d’arte Orama,  e poi il gold market per acquistare monili d’oro e argento.

Dove mangiare e divertirsi  a Mykonos

Le taverne e i ristoranti sono tantissimi, quasi tutte con specialità greche, Kalidonios non è economico ma vale la pena mangiare qui almeno una volta. Famoso per i suoi piatti di pesce. Per gli aperitivi nella Little Venice: Galleraky o all’interno della città, l’esclusivo Aroma, e L’Astra. Per la musica, il bar Uno, e per un repertorio piu’ raffinato, jazz Funk e musica latina : Bolero. Per il ballo: Space, con musica techno, house, verso tarda notte la gente comincia a ballare sul bancone del bar, piu’ rilassante El Pecado.

Dove dormire a Mykonos

Qui bisogna assolutamente prenotare, e non è economica. Prenotando per tempo comunque si possono trovare buone soluzioni




Booking.com

Mykonos è un’isola splendida, e essendo così bella e famosa inevitabilmente è affollata. Io consiglio di andarci non nel mese di Agosto, io ci sono stata in Luglio, ed era vivibile. Poi ognuno ha delle esigenze diverse, il divertimento qui è assicurato! Nella mia grecia” on the road”, da un’isola sono scappata dopo due ore, non era per me, ma qui sono rimasta, e mi è anche piaciuta, per cui potete senz’altro prendere in considerazione questa isola multitasking!

Se ti è piaciuto questo articolo condividilo con i tuoi amici

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su linkedin
LinkedIn

anna

Sono l'autrice di questo blog, mi piace viaggiare, ho viaggiato molto, e spero di viaggiare ancora

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.