Il mio tour del Messico,in 15 giorni. Cosa vedere in questo grande paese

Tour del Messico cosa vedere .Vi sono due parti ben distinte da visitare in Messico: una è quella coloniale ed una è quella archeologica. Sono ambedue interessanti. Io ho preferito la parte coloniale, dove ci sono città con mercati, con mille colori. Dove ci sono tradizioni, usi, costumi.

Il Messico,è anche purtroppo in cima alle classifiche dei paesi piu’ pericoloso al mondo, e non solo per la guerra ai narcotrafficanti, ma anche per la violenza  di funzionari e politici corrotti. Ma noi che siamo “viaggiatori”, non ci facciamo spaventare, e abbiamo visitato questo paese, cercando di vedere ciò che di meglio ci poteva offrire, ed in effetti ci ha dato tanto!

Informazioni per il viaggio

  • Voli: Il costo dl volo Milano- Città del Messico costa circa 800, 900 euro, prenotandolo mesi prima, per i voli interni, potete andare alla pagina trovail volo. Dall’aeroporto Benito Juarez, potete prendere il transfer comodissimo per il votroo hotel: Transfer
  • Auto: chiaramente si può noleggiare un auto, noi abbiamo preferito usare gli aerei interni. Il Messico è grande, e andare in auto da Città del Messico, a Cancun non è una passeggiata, inoltre, il drop off a Cancun era dispendioso, per cui convenivano piu’ gli aerei, e i pullman con guide locali
  • Visti: non servono, solo passaporto con validità sei mesi.
  • Sicurezza: oggi se ne fa un gran parlare, il Messico è poco sicuro, ci sono i cartelli della droga ecc. A me avevano detto che Città del Messico era pericolosissima, ma come al solito le cose bisogna viverle. Io personalmente, ho passeggiato da sola con mio marito, sia nella zona rosa, che fuori e non ci è successo niente, come del resto in tutto il Messico. Certo bisogna avere delle avvertenze, non girare ingioiellati, e con il portafogli in vista, forse vi sembrerà scontato, ma per molti non lo è.
  • Clima: da evitare i mesi di  Agosto e Settembre, possono esserci i tifoni, per il resto dell’anno è caldo, l’ideale è l’inverno nostro, noi siamo andati a Natale e si stava benissimo.
  • Cibo: attenzione alla vendetta di Montezuma: disturbi intestinali, che se lievi sono anche un assestamento fisiologico del nostro fisico. Non bere l’acqua, e ghiaccio, se non imbottigliata, e quindi anche le verdure crude, io comunque, le ho mangiate. La cucina è buona e piccante il che va bene perchè il peperoncino è un disinfettante intestinale.
  • Trasporti: la metro io la sconsiglio, potete invece a Città del Messico, usufruire del comodo bus multifermate
mappa tour messico e1554476089835

Clicca sulla mappa per renderla interattiva

Il Messico ed i Messicani

Il Messico è’ un paese dove c’è ancora molta miseria,e pur essendo oggi uno dei paesi economicamente emergente, rimane ancora molto da fare. C’è da dire inoltre, che se si vuole vedere non tutto, ma abbastanza è un viaggio un pò faticoso, per i mezzi di trasporto, il caldo e il saliscendi dalle piramidi. Questo è però ripagato sicuramente dalla bellezza dei posti, dalla natura, e dalle splendide cittadine multicolori.

Interagire con i messicani non è semplice, sia per la lingua, che non è certo uno spagnolo perfetto, sia per come sono loro. Io cerco sempre di capire un paese cercando di parlare con la gente, ma in Messico è stato un pò difficile. Si pensa che in quanto parlino lo spagnolo, siano come gli spagnoli. Niente di piu’ sbagliato, dopo anni di colonizzazione, gli europei non sono molto amati, per non parlare dei “gringos” gli Americani. Questi infatti  considerano, ed hanno trattato il Messico al pari di una Colonia.

Tour del Messico, come leggere questo articolo

Il Messico è un paese enorme, sul quale c’è molto da dire. Oltre alla lettura del tour, vi elenco i vari articoli del Messico

Mexico city: cosa vedere

Siamo arrivati a Città del Messico, di notte, dopo un lungo volo e il disbrigo doganale lunghissimo. Perchè? Non lo so misteri del Centro America. Quindi dopo avere riposato la notte il giorno dopo siamo andati al

Museo national de Antropologia

Questa è una visita, a mio parere, obbligatoria, qui il sito per chi poi vedrà il Messico in quanto offre una “panoramica” di tutta la civiltà Atzeca e Maya. La visita prende mezza giornata. A molte persone (me compresa) il primo giorno nella capitale può girare la testa, questo è dovuto all’altitudine e forse anche alla stanchezza, ma il giorno dopo passa tutto.

Al pomeriggio ci rechiamo nello” Zocalo“,e precisamente in

Plaxa de la Costitution

tour del messico cosa vedere

che è una delle piu’ grandi piazze al mondo. Nel bel mezzo della piazza sventola la bandiera messicana. Intorno si erge la

Catedral Metropolitana

che è la piu’ grande chiesa dell’America latina. All’interno vi sono cinque altari, e sedici cappelle laterali.

Vi è inoltre il

Palazzo Nacional

dove una volta si ergeva il palazzo di Montezuma, e oggi ospita gli uffici del presidente, la cosa piu’ interessante di questo complesso è il grande murale sulla scala principale, che offre una visione della storia del Messico,

Da vedere anche il bellissimo

Templo Mayor

distrutto dai conquistatori spagnoli ma  gli scavi hanno riportato alla luce una serie di templi sovrapposti. Guarda il mio articolo

La mattina dopo andiamo al monte di

Chapultepec

luogo preferito dai residenti nei weekend. Infatti comprende una zona boscosa di laghi e il castello omonimo.

Al pomeriggio ci dirigiamo verso la

Basilica de Guadalupe

la vergine dalla pelle scura. Questo è il tempio cattolico piu’ ricco e piu’ visitato di tutto il centro America. La cosa piu’ interessante, a parte il suo interno in stile barocco, è l’interminabile processione di persone che fanno chilometri anche in ginocchio (come voto) per raggiungere la basilica, ed arrivano scarnificati e sanguinanti, a dimostrazione di quanto  la fede cattolica sia molto sentita.

tour del messico

Proseguiamo per il famoso complesso di

Teotihuacan

qui un tour letteralmente “il luogo dove gli uomini diventano dei” è una delle piu’ straordinarie città dell’antico mondo. Sarà che è stato il primo complesso che abbiamo visto, ma insieme a quello di Palenque è quello che piu’ mi è piaciuto. E’ immenso, e molto ben tenuto, comprende il viale dei morti, il tempio della luna, il tempio del sole, che è uno dei piu’ grandi al mondo, sul quale bisogna per forza salire. In cima infatti, si ha una  visuale bellissima. Leggi il mio articolo

MESSICO 0015 2 e1554476343305

Alla sera andiamo a passeggiare nella zona “rosa“, qui ci sono dei piccoli parchi dove suonano e ballano, veramente bello.

Dritta: Potete fare un tour guidato. Visitare le piramidi precolombiane di Teotihuacan, un sito archeologico risalente al 100 a.C. e viaggiare alla scoperta del secolare Santuario di Nostra Signora di Guadalupe, una delle mete di pellegrinaggio più importanti del mondo cattolico.

Il giorno dopo partiamo per una destinazione poco frequentata dai tour classici:

Taxco

taxco copertina 3

La città dell’argento. il tour Si trova a circa 130 km da Città del Messico. Taxco che si trova a 1800 m al di sopra del mare ed è la città coloniale meglio conservata del paese. Io consiglio senz’altro la visita, perchè questa cittadina incastonata nelle montagne è un tripudio di colori. I balconi delle case sono tutti adornati da bellissimi fiori, e la gente ha lunghi vestiti colorati, per chi ama la fotografia questo è un invito a nozze.

Tour per Taxco da Città del Messico

tour del messico

La mattina partiamo per

Oaxaca

dall’aeroporto di Mexico City. Oaxaca, la città di Don Juan, il personaggio principale dei libri di Castaneda, è una splendida città coloniale.

oaxaca copertina2

Noi arriviamo alla mattina tardi e al pomeriggio io vado nei mercati a fare delle foto. Anche qui un altro tripudio di colori, non so da che parte girare la macchina fotografica, poi mi siedo e nel mio spagnolo stentato rimango a parlare con una donna che vende frutta, mi racconta un pò della sua vita di quanto guadagna (poco).  Tutto questo è molto piacevole,e rimarrei qui ancora perchè c’è una bella atmosfera.

tour del messico

vado invece a vedere la splendida cattedrale della città a nord dello zocalo.

La mattina dopo andiamo a

Monte Alban

capitale religiosa del popolo Zapoteco, costruita su una collina a gradoni è ricca di piramidi, tombe  e bassorilievi. Da vedere l’osservatorio, il campo da gioco e la piattaforma a nord che si

raggiunge tramite un’ampia scalinata

messico mont alban e1554735964928

In serata partenza per

Villhermosa

nel Chiapas.  Dopo una notte di sonno il  andiamo a San Cristobal de las casas. Anche questa città è immersa in un antico fascino coloniale, pur avendo una tormentata storia di conflitti tra discendenti spagnoli e indiani nativi. Molto bella la sua cattedrale. Dopo una visita ad Agua Azul ci dirigiamo a

tour del messico

 

 Palenque

Questo sito è solenne, misterioso e ben conservato. Ha una splendida collocazione in mezzo alla giungla che lo rende magico. Per visitarlo ci vuole mezza giornata, si cammina tra i vari sentieri che portano al tempio del Giaguaro, al tempio del sole, delle iscrizioni. Questo posto trasuda di una energia mistica ed è un posto surreale in mezzo alla giungla.

Alla sera dormiamo a Palenque ed il giorno dopo prendiamo l’ultimo volo interno per

Merida, arrivati andiamo subito ad Uxmal

per vedere la famosa

Piramide dell’Indovino


Torniamo a Merida, che è la città che meno mi è piaciuta del Messico.

Il giorno dopo siamo stanchi ma di nuovo pronti per andare a

Chichen Itza

il sito maya meglio conservato della penisola. Questo è un sito enorme da vedere, famoso è il suo osservatorio, il convento, la corte del pallone per il famoso gioco della Pelota, dove i perdenti il piu’ delle volte morivano, il Sacro Cenote e il Tempio dei Guerrieri, anche qui mezza giornata è il minimo richiesto per la visita. Noi finita la visita andiamo finalmente al mare:

  Akumal

tour del messico

non famosa come le altre località balneari, ma tranquilla e piacevole con il classico mare caldo dei caraibi, qui l’articolo delle spiagge dello Yucatan

Hotel del Tour

Altri articoli