Merida cosa vedere nel crocevia culturale dello Yucatan

Merida, nello Yucatan cosa vedere, in una città che è il crocevia culturale della regione. Sin dai tempi della conquista spagnola, è stato il centro piu’ importante dello Yucatan. Appena arrivati ci si accorge subito, dalle sue vie tortuose e dai palazzi di come questa, sia rimasta una città coloniale, le mie preferite in Messico. E sotto questo aspetto Merida non mi ha delusa, anzi, è  una città con ampie piazze centrali, e con i migliori musei del paese,  con case con ampi patii. Anche gli abitanti hanno un atteggiamento vagamente snob, consapevoli di vivere in una città incredibile. Merida, rimane comunque la base per organizzare un’escursione nel resto dello Yucatan, ed a volte le si dedica meno tempo rispetto a quello che meriterebbe. Altri articoli sul Messico:

la storia di Merida

Quando si racconta la storia del Messico si parla, inevitabilmente dei conquistadores e dei loro abomini. Nel 1542, Merida, si chiamava ancora T’ho, e dopo 10 anni passò definitivamente sotto il dominio spagnolo. Quando i conquistadores di Montejo  entrarono a T’ho, trovarono un grande insediamento Maya, in pietra e malta di calacare, che ricordò loro l’architettura romana di Merida in Spagna. Pensarono quindi di abbattere tutti gli edifici Maya, e utilizzare i materiali per costruire una cattedrale e imponenti palazzi, e la chiamarono: Merida.

Gran Museo del Mundo Maya

merida yucatan cosa vedere

Inaugurato nel 2012, questo museo è ospitato, all’interno di un edificio che riproduce la sagoma  di un ceiba, l’albero sacro, dei Maya che collegava il cielo, la terra e l’oltretomba. Ogni sera, si tiene uno spettacolo di suoni e luci. Per questo museo, vale lo stesso discorso del museo antropologico di Città del Messico, se si ha intenzione di visitare i siti archeologici di questa zona, qui ci si può fare un’idea piu’approfondita del mondo Maya, e vedere degli interessanti reperti trovati nei siti. Vi sono 1100 reperti, tra i quali un chac mool, in posizione sdraiata proveniente da Chichen Itza, ed una statua proveniente dall’oltre tomba di Ek’balam, da non perdere la cintura di teschi, ed il copricapo in pelle di serpente del compagno.

Plaza Grandemerida plazajpg e1566634925176

Dicono sia una delle piu’ belle piazze del Messico e sono d’accordo. In origine, centro religioso dell’antica T’ho, fu ridisegnata da Francisco de Montejo il Giovane, e trasformata in Plaza de Armas. Ci sono allori secolari, all’ombra dei quali, ci si può sedere sulle panchine del parco ed ammirare tutte le case colorate della Piazza e della città. Anche a Merida, come del resto in tutto il Messico coloniale, i colori sono protagonisti principali delle città. la Domenica si svolge il vivace mercato dell’artigianato ed alla sera, ci sono esibizioni musicali dal vivo da non perdere. Il paseo de Montejo è il corso proncipale della città, che si ispira al Paseo della Reforma di Città del Messico, e agli Champs-elysees, di Parigi, sebbene piu’ modesto è un viale glamour tutto alberato, le antiche abitazioni sono state trasformate in bar e ristoranti.

Catedral de San Alfonso

merida yucatan cosa vedere

Dove in passato sorgeva un tempio Maya, oggi si erge questa imponente cattedrale, la cui costruzione fu iniziata nel 1561 e terminata nel 1598. Si affaccia su Plaza Mayor, ed è una delle piu’ antiche cattedrali dell’intero continente. L’interno è molto austero e dietro l’altare maggiore è collocato il cristo dell’Unidad, simbolo di riconciliazione tra Maya e Spagnoli. Nella piccola cappella a sinistra dell’altare maggiore, il Cristos de las Ampollas,(vesciche) secondo la leggenda intagliato da un albero locale, colpito da un fulmine, e bruciato tutta la notte, senza bruciarsi e per questo ricoperto di vesciche. Questa è l’unica statua sopravvissuta all’incendio che distrusse la chiesa nella città di Ichmul.

Casa de Montejo

merida yucatan cosa vedere

Fino al 1800 occupata dalla famiglia Montejo, oggi è sede di una banca ed un museo con una mostra permanente di mobili restaurati di epoca vittoriana, si trova nel lato meridionale di Plaza Grande. Interessante è il suo esterno dove sono rappresentati conquistadores trionfanti con i  piedi sulle teste dei “barbari”, ed anche se non si tratta di Maya, l’associazione sorge spontanea. Altro museo interessante è il Museo della Ciudad, dove si trova l’ufficio postale, ci sono mostre di grande interesse che riguardano la storia della città.

Interessante è anche imparare a cucinare la cucina locale, che è buonissima. Vi sono diversi home cooking, uno tra questi è quello proposto da Getyourguide.

Dove dormire a Merida

Io ho dormito al Viva  Merida Hotel Boutique, nel cuore di Merida, vicino a tutto, ed anche un bell’Hotel.

Altri articoli