Londra cosa vedere in tre giorni

Londra cosa vedere in tre giorni

Parlo sempre volentieri di Londra perchè è una città che amo. Ci ho vissuto e lavorato, prima di andare all’università, lavoravo nella Chelsea, e abitavo a Brixton quartiere nero. Penso che sia una di quelle città che o odi o ami. Sono luoghi che secondo me, come New York ad esempio, emanano una forte energia e non possono lasciarti indifferente. Non saranno mai città carine, ma belle o brutte.

Londra mind the gap

Viverci non è semplice, è cara anche per chi ci lavora e scomoda. Per arrivare al lavoro devi fare un lungo tragitto in metropolitana. Gli abitanti sono chiaramente anglosassoni quindi con usi e costumi diversi dai nostri, poi però quando vai via ti manca, e vorresti ritornarci. Così ci sono tornata molte volte e l’ho vista cambiare, in meglio. Molte zone sono state riqualificate, esempio the Banks, ed anche Brixton , Oggi in questo post cercherò di raccontarla alla mia maniera, come la vedo io.

scritta su metropolitana




una curiosità: questa scritta la vedrete nelle gallerie della metropolitana, e vuol dire letteralmente ” attento al salto “, essendo Londra una delle maggiori città finanziarie, i brokers usarono questo termine per indicare dei gap che si verificano, tra i cross valutari.

Come arrivare e come organizzarsi:

  Aerei: oggi ci sono molte compagnie low cost che vanno a Londra, io sono andata sia con la Easyjet, che con la Rainair, cambia poco, prendete quella con la migiore offerta, guardate anche per consigli il mio post consigli di viaggio, atterrano tutti e due a Stansted, qui c’è il transfer che con circa 11 sterline vi porta in centro a Londra.

  Trasporti :Qui  si prende la metro (tube) per raggiungere l’hotel, qui vi ho segnalato il sito London pass, fatto molto bene, dove ci sono cartine scaricabili, orari, guide gastronomiche ecc. Comunque la london pass è abbastanza cara, 69 sterline al giorno a persona e, 84 con la metropolitana, ci sono delle visite gratuite, e il bus panoramico che io uso sempre nelle città. Io consiglio di farlo per un giorno senza la metro usate il bus, e poi la oyster card per la metro,che è praticamente una carta ricaricabile, per gli altri giorni. I trasporti a londra sono cari. Se vi perdete o avete bisogno di informazioni, chiedete ai “bobbies” vigili inglesi, molto gentili e parlano un perfetto inglese

Ristoranti: Londra ha una cucina multietnica, quindi si trova di tutto, io però consiglio di mangiare nei pub, specialmente se non si vuole spendere molto, loro hanno sempre la lavagnetta con i piatti del giorno, che di solito sono buoni e abbastanza economici, evitate i ristoranti italiani cari e si mangia male, a parte i 2 o 3 stelle Michelin. Pub carini ce ne sono diversi a Covent garden, che di sera è molto vivace ed, è da visitare assolutamente.

Hotel: ce ne sono di tutti i tipi e per tutte le tasche, carucci anche questi, per risparmiare però non andate in un albergo troppo lontano, perchè poi paghereste di piu’ per la metro, assicuratevi che sia vicino alla fermata della “tube”, così sarete molto piu’ comodi, consiglio Hotel vicino a Charing Cross stazione metro dove c’è uno dei piu’ grossi smistamenti

Abbigliamento: a Londra piove sempre, quindi anche in estate non è caldissimo, portatevi una giacca a vento

Quando andare: chiaramente d’estate è meglio e, se possibile fuori stagione, quando ci sono meno turisti

Sicurezza: bisogna stare molto attenti ai borseggiatori in metropolitana, sono” bravissimi”, per strada, nei locali ecc attenzione comunque e sempre.

Ho diviso l’itinerario in tre giorni:

tower bridge

Giorno 1: cosa vedere

 



Booking.com


Giorno 1: da Charing Cross andate con la metro a Downing Sreet, casa del primo ministro inglese, poi a Parlament square, da qui attraversate il ponte Westmister bridge, e vi trovate alla ruota panoramica London eye, se volete fare il giro impiegherete 2 ore circa poi, per cambiare e avere una vista dal fiume, potete prendere il battello sul tamigi qui il sito, ed andare alla Tate modern uno dei piu’ bei musei di arte moderna nel mondo, gratuito, poi a piedi attraversate il london bridge e andate alla torre di Londra, per visitarla circa 30 euro, compresi i gioielli della corona,

pomeriggio

con la metro poi raggiungete S.Paul Cathedral, anche qui la visita della cupola costa circa 20 euro, qui siamo nella City, quartiere finaziario di Londra, andate verso il ponte di Blackfrairs, dove si è ucciso il banchiere Calvi, e andate in uno dei piu’ vecchi pub di londra il Blackfrairs pub, con la metro poi raggiungete, Covent garden, per mangiare alla sera, in qualche ristorantino o pub e vedere lo stupendo mercato coperto di notte.

london eye

Secondo giorno cosa vedere

2 giorno: sempre da Charing cross andate con la metro a Trafalgar Square, piazza dedicata alla battaglia di Trafalgar, qui trovate la National gallery, meravigliosa pinacoteca, se vi piacciono i quadri andateci, è gratuita, poi vi spostate a Soho,  quartiere diventato famoso  negli anni 70, dietro trovate la famosa Carnaby street, piena di negozietti, quindi Piccadilly circus , ricca di ristoranti, molto turistici.

pomeriggio

si prosegue per la lunghissima Oxford street, con i suoi innumerevoli negozi, a questo punto avete due scelte, tutto non si può vedere, o andate al British museum, uno dei piu’ importanti musei di storia nel mondo. Qui potete trovare la Stele di Rosetta, mummie egizie, pezzi di Partenone, si trova in Russel Square, ed è gratuito. Oppure andate dall’altra parte verso Mayfair, una delle zone piu’ esclusive di londra, con negozi di antiquariato. Per la sera cosiglio Leicester square, zona di cinema e teatri, chiamato anche west end, lo ricorda anche la canzone dei Dire Straight:” walking into the wild west end”

piccadilly circus

Terzo giorno cosa vedere

Terzo giorno: partiamo ancora da charing cross e andiamo a Westminster abbey cattedrale dove furono incoronati tutti i reali di Inghilterra, dove vi furono matrimoni e funerali reali. La visita costa 23 euro con audio guida, poi dopo aver visto da fuori il Parlamento e il Big Ben,  alle 11 c’è il cambio della guardia a Buckingam Palace dura un’ora, fa parte del tipico folklore inglese, per continuare poi verso Harrods, famosissmo store di Al lfayed, dove si dice puoi trovare dallo spillo alla Roll Royce, merita la visita soprattutto il piano terra, tutto dedicato agli alimentari.

Pomeriggio

Il pomeriggio lo passerei in Hyde park, stupenda oasi verde nel centro di londra con il Marble Arch, e lo Speaker Corners , dove tutti possono dire la loro pubblicamente e il lago Serpentine. Se non siete stanchi, vicino c’è il Victoria and Albert museum, museo della scienza e della tecnica, oppure  i giardini di kensignton. Alla sera potete andare a Notthing hill, quariere tranquillo , famoso sia per il film con Huge Grant e Giulia Roberts sia per il vicino mercato Portobello, ci sono molti ristoranti carini, e negozietti.

parlamento e big ben
parlamento e big ben

Questo è quello che si puo’ vedere in tre giorni. Poi dipende se uno preferisce l’arte, lo shopping, o se dispone di piu’ giorni. Se avete domande o dubbi scrivetemi nel mio forum, sarò lieta di rispondervi. Non è necessario visitare tutto.  Londra si può viverla con calma, respirare il clima anglosassone. Bersi un tè al pomeriggio, camminare la sera tra le luci del “west End”, o tra i banchi di fiori del Covent garden. Passeggiare negli splendidi parchi, fermarsi ad ascoltare i musicisti di strada, che studiano quasi tutti al conservatorio. Insomma per dirla all’inglese “take it easy”



Se ti è piaciuto questo articolo condividilo con i tuoi amici

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su linkedin
LinkedIn

anna

Sono l'autrice di questo blog, mi piace viaggiare, ho viaggiato molto, e spero di viaggiare ancora

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.