Indice dei Contenuti

Le vacanze nelle regioni italiane, dove è obbligatoria la registrazione

Quest’anno viaggiare è diciamo un pò piu’ complicato, anche in Italia. Ci sono regioni che vogliono la registrazione, e impongono delle regole a chi intende trascorrere le vacanze nelle loro località. Sono regioni che sono state colpite in maniera molto piu’ lieve dal Covid, rispetto alle nostre del nord, e quindi può essere comprensibile che vogliano tutelarsi. Al nord non dovrebbero esserci problemi e sulla riviera Romagnola, Veneta, Ligure e in tante altre regioni, sarete i benvenuti, le cose si complicano un pò al sud e nelle isole, dove ci sono delle procedure da seguire. Ad oggi io ho letto le ordinanze delle regioni, poi può essere che le cose cambino, nel qual caso aggiornerò l’articolo.

Sardegna

E’ obbligatorio registrarsi. Nel sito sardegnainblog, trovate tutte le indicazioni. Potete fare la registrazione obbligatoria online. Vengono richiesti i dati anagrafici, i dati relativi al viaggio ed alla permanenza in Sardegna, e la vostra provenienza. Dovrete scannerizzare la carta d’identità, anche foto da smartphone. Dopo di che, riceverete una mail di registrazione da esibire all’imbarco, con codice Qr. Nella mail ci sarà anche un link dove inserire i dati sanitari, da compilare massimo due giorni prima della data di partenza. Per ulteriori informazioni vi consiglio di andare sul sito, potete vedere tutto anche in Regionesardegna

Sicilia

Per recarsi in Sicilia dal 3 Giugno al 30 Settembre, bisogna scaricare l’app Siciliasiciura, che ha avuto già piu’ di 3 mila download. Nel sito Siciliasicura, bisogna registrasi, e quindi installare l’app gratuita, per informare la regione sul proprio stato di salute. Sarà poi mandato un sms giornaliero, per ricordare di scaricare l’app a chi si è registrato. Nell’ultima ordinanza di Musumeci, la potete leggere a questo link, il governatore tra le altre cose spiega che i gestori delle strutture ricettive, sono onerati dall’inserire nei moduli di registrazione : dichiaro di essermi registrato nel sito web, ma l’app è caldamente raccomandata per monitorare l’andamento Covid. Inoltre è stato istituito un numero verde della protezione civile: 800-458-787

Puglia

In Puglia bisogna scaricare un modulo di autosegnalazione, lo potete trovare a questo link: Pugliasalute. Bisognerà farlo anche per un solo giorno di permanenza, e sarà uno per ogni nucleo familiare. Nel modulo dovranno essere indicati tutti i luoghi frequentati, compresi bar e ristoranti, e le persone che si sono frequentate. Dovrà essere conservato durante tutta la durata del soggiorno. Dopo 30 giorni potrà essere stracciato. Tutto è spiegato dettagliatamente al link regionepuglia

Basilicata

La Basilicata è una regione Covid free. Quindi per mantenere questo satus, hanno disposto che chiunque entrerà nella regione dovrà comunicarlo al proprio medico, oppure chiamare il : numero verde 800.996.688, e all’arrivo sarà sottoposto ad un veloce tampone rino-faringeo. Potete leggere l’ordinanza della Basilicata a questo link: regionebasilicata

Vi sono poi dei luoghi dove i sindaci delle varie regioni hanno stabilito delle regole restrittive, come nel caso di Diamante, in Basilicata, qui l’articolo. per cui prima di andare in una località è sempre bene informarsi

Altri articoli