lago Balaton cosa vedere

 Balaton cosa vedere nel lago dei castelli

Continua il nostro tour on the road Ungherese,  sul lago Balaton, il piu’ grande lago d’Europa e quindi chiamato dagli abitanti il mare d’Ungheria. Premetto, che è stato costruito molto sulle sue rive e non è la Rimini d’Ungheria ma quasi. E quindi scappiamo? No ci sono tantissime cose da vedere. Questo posto è un vero paradiso dal punto di vista naturalistico. Vi sono moltissime specie di uccelli: cicogna nera, il picchio e oltre 800 specie di farfalle. E’ lungo 79 km ed ha molte sorgenti termali naturali.

Storia

Il lago Balaton fu luogo di villeggiatura della borghesia austroungarica, ma il vero boom avvenne durante il periodo della guerra fredda quando gli Ungheresi non poteveno uscire liberamente dal paese. Quindi qui si costruì molto e anche in maniera indiscriminata, però ci sono ancora dei paesi che meritano la visita. Per tutte le informazioni potete guardare il mio articolo:

Keszthely

Noi abbiamo alloggiato in questa località. E’ un paese molto carino con l’ importante castello di Festestics. Questo è uno dei piu’ importanti castelli d’Ungheria, voluto dalla omonima famiglia ungherese, molto benvoluta, nel 1745 la costruzione durò circa 100 anni. Oggi il castello è molto ben tenuto, vi dico subito che per entrare vi proporanno una decina di biglietti. Voi prendete quello base, castello e giardini. All’interno vi è una delle piu’ belle biblioteche mai viste

con manoscritti originali, tutto in legno dell’epoca. All’interno vi sono mostre, anche dedicate ai bambini, ecco il perchè di tanti biglietti, e per visitarlo tutto ci vorrebbero due o tre giorni. Anche i giardini sono degni di nota, e tenuti benissimo,  vale la pena passegiarvi per sentirvi un pò dei ricchi ungheresi in vacanza. Anche il paese è molto carino, ci sono molte feste e mercati e dei favolosi negozi di antiquariato. Non potevemo non comperare dei bicchieri di cristallo antichi, che però non abbiamo mai usato! ho troppa paura di romperli!

lago di Heviz

Il lago di Heviz è uno dei piu’ grandi laghi termali d’Europa, all’interno c’è una bellissima struttura dove ci si può rilassare, fare massaggi e soprattutto fare il bagno in mezzo alle ninfee dell’acqua calda del lago. Consiglio caldamente.

Penisola di tihany

Per arrivare a questa penisola, nella parte nord occidentale, si incontra il castello di Sumeg, arroccato nelle colline. La visita è a piedi in quanto la macchina bisogna lasciarla nel parcheggio. Arrivati in cima si visita il castello, la visita non è troppo lunga ma è molto bello il panorama dalla cima. Qui fanno anche manifestazioni in costume.

nella penisola di Tihnay, si ritorna dentro il lago per vedere la stupenda Abbazia, composta da chiesa,  cripta ed esposizione al termine della visita. Qui regna una pace inusuale, visto che al di fuori, la penisola è piena di turisti

anche il paese sembra un posto da fiabe, tutto qui è pulito e ordinato, nonostante vi siano moltissimi visitatori

Veszprém e Castello di Bory

E per finire nella sponda nord orientale eccoci a Veszprem, conosciuta anche per la sua importanza come città universitaria. Anche qui mancano solo biancaneve e i sette nani, una fiaba. Il castello di Bory, costruito dall’architetto Bory, in ben 40 estati, a partire dal 1923. Da vedere senz’altro i suoi giardini con i bellissimi cortili, ricchi di statue. Anche le torri del castello sono visitabili, da dove si può godere un panorama stupendo!

Questa Ungheria ci ha stupito molto, tantissima arte, castelli da fiaba, che non mi aspettavo così belli, l’ultima tappa sarà Soprom, l’universo alternativo. Curiosi? Ve lo dico nel prossimo post!

Se ti è piaciuto questo articolo condividilo con i tuoi amici

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su linkedin
LinkedIn

anna

Sono l'autrice di questo blog, mi piace viaggiare, ho viaggiato molto, e spero di viaggiare ancora

Questo articolo ha 2 commenti.

  1. bellissimo articolo, non avevo mai considerato il lago in Ungheria

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.