La scuola grande di san Marco a Venezia, il museo della storia della medicina

Spesso troviamo alcuni edifici Veneziani, che vengono chiamate scuole.

Cos’erano le scuole a Venezia?

Le scuole erano delle confraternite, dove i Veneziani si riunivano.  La parola scuola deriva dal greco schola, che significa, unione di persone.

Ci sono diverse scuole a Venezia, e si dividono, in scuole di devozione, delle quali sei grandi, e scuole di arti e mestieri.

Tabella dei Contenuti

Le sei scuole Grandi  di devozione, erano ricche e privilegiate, ed avevano un edificio preposto. In questo articolo parlerò della

Grande scuola di San Marco

scuola san marco esterno

 La scuola, si trova in campo santi Giovanni e Paolo, ed oggi è la sede dell’ospedale pubblico di Venezia. Ma non preoccupatevi, non entreremo in ospedale, ma gireremo a destra, all’entrata, ed un enorme scalone ci porterà allo splendida sala capitolare, dove trova sede il museo di storia della medicina, e la biblioteca storico-medica.

Il biglietto

biglietto

Il biglietto costa 5 euro, e dà diritto a vedere tutto il Polo museale, compresa l’antica farmacia. Il biglietto si fa all’entrata della sala capitolare.

Come arrivare alla scuola di San Marco

La scuola, si trova nel sestiere Castello, la fermata piu’ vicina del vaporetto è fondamenta Nove. Poi si cammina fino a raggiungere un ponte. dopo il quale si trova rio dei mendicanti, e quindi campo Santi Giovanni e Paolo, dove c’è l’ingresso della scuola.

La storia della Scuola

scuola san marco teche

La Scuola di San Marco è una delle piu’ antiche di Venezia, fu fondata nel 1261, con sede a Santa Croce di Luprio. Nel 1438, fu trasferita accanto alla chiesa dei SS, Giovanni e Paolo, visto che la confraternita era notevolmente aumentata.

La scuola subì un devastante incendio nel 1485. Fu fatta subito ricostruire , e le opere di scultura e architettura furono affidate a Pietro Lombardo. il risultato fu questo splendido gioiello, in marmo bianco.  Lungo il fianco la costruzione fu portata a termine nel 1546 da Jacopo  Sansovino.

Con l’avvento degli austriaci, la Scuola venne trasformata in ospedale militare

Le opere all’interno

Il grande androne si apre con 10 colonne corinzie. Due porte segnano l’accesso allo scalone di Mauro Codussi. Si accede così da uno dei due ingressi alla sala capitolare, con il  ricco soffitto, tutto intagliato e dorato.

Tutto il ciclo pittorico che glorificava la Grande Scuola di san Marco, è intatto. In fondo sulla parete, si trova l’altare maggiore, con un crocifisso ligneo, al centro e ai lati, splendidi dipinti di Jacopo e Domenico Tintoretto, e Palma il Giovane.

san marco crocifisso

Molto interessanti sono le teche, che espongono, antiche tavole con studi di medicina, e strumenti medici usati durante la guerra.

scuola san marco strumenti

Dalla sala capitolare tramite un portale ligneo, si entra nella sala dell’Albergo. Anche qui troviamo un ricco soffitto decorato d’oro e d’azzurro. Qui vi sono copie digitali di capolavori un tempo presenti, e che ora si trovano all’Accademia di Brera e l’Accademia di Venezia. Inoltre troviamo una biblioteca monumentale, di oltre 18.000 volumi

All’uscita girate alla vostra destra e andate  a visitare  la chiesa di san Lazzaro dei mendicanti, in rio dei Mendicanti

Altri articoli su Venezia

Altri articoli