La necropoli di Menfi e Saqqara e la piramide  a gradoni

La necropoli di Saqqara è la necropoli dell’antica Menfi, un cimitero utilizzato per piu’ di 3500 anni. Il complesso è molto vasto e ci vorrebbe piu’ di una giornata per visitarlo tutto. Se le piramidi dette “perfette” di Giza, sono belle, queste a suo modo lo sono ancor di piu’. E’ un percorso in mezzo al deserto, dove una volta ho trovato anche un gran vento, che rendeva il posto ancor piu’ surreale. L’Egitto ci riserva sempre grandi sorprese, e questa è una di quelle. Camminare in mezzo alla sabbia tra piramidi del 2650 a.C, è un’esperienza che non ci può lasciare indifferenti. Il complesso è enorme e a meno che non si abbiano molti giorni a disposizione, l’itinerario comprenderà solo i monumenti piu’ importanti. Altri articoli sull’Egitto

 

La necropoli di Menfi e Saqqara come arrivare

Il piccolo villaggio di Menfi, si trova a 24 km a sud del Cairo, e a 3 km da Saqqara. Andarci con mezzi propri, richiede molto tempo, bisogna prendere il treno, dopo un viaggio di due ore prendere un microbus per Saqqara. La soluzione migliore è farsi accompagnare da  qualche tour operator del posto o prendere un tour organizzato. Io al Cairo ho un amico che ha un’agenzia di viaggi e organizza tour nel deserto e chiaramente anche a Saqqara, se volete mi potete contattare.

Menfi

menfi e1573640172189

Menfi, doveva essere una bellissima città, Men-nefer significa “Fondata e magnifica” . Fu la capitale dell’Egitto, alto e basso. unificati. Unificazione voluta dal leggendario faraone Narmer, nel 3100 a.C. conosciuto anche come Menes. A Menfi furono costruiti palazzi, giardini, e templi, che la resero una delle piu’ favolose città del mondo antico. Ne parlò anche Erodoto, nel V secolo a.C. quindi dopo il suo periodo di massimo splendore, come di un grande centro cosmopolita. Una zona piena di Piramidi reali, e necropoli per anomali sacri. Una città dei morti. Dopo la prima invasione mussulmana, fu abbandonata, e depredata. Rimane molto poco di Menfi, a parte il piccolo museo, che ha una zona all’aperto, dove si trova la gigantesca statua di RamesseII, e nel giardino la magnifica sfinge in alabastro

Hotel vicino ai siti archologici

Come ho detto Saqqara, si trova a 30 km dal Cairo, se si vuole dormire vicino, conviene prenotare un hotel  nella zona di Giza, in alcuni si ha la splendida vista delle piramidi. Uno dei piu’ belli è il Meridian Pyramids Hotel and Spa oppure il Mercure Cairo le Sphinx altrimenti guardate tutti gli hotel a Giza

Guarda tutti gli Hotel a Giza

Saqqara

saqqara panorama e1573643026332

La grande necropoli dell’antica Menfi, un cimitero utilizzato per piu’ di 3500 anni. Si trova in posizione elevata rispetto alla valle del Nilo, e si estende per 7 Km nel Deserto Occidentale. Vi sono 11 piramidi principali, e altre centinaia di tombe di dimensioni inferiori, sparse nella grande necropoli. Eccezion fatta per la piramide a gradoni, gran parte del complesso rimase seppellito sotto la sabbia fino a metà del XIX secolo, quando l’Egittologo Francese Auguste Mariette rinvenne il Serapeo, da allora fu un graduale processo di riscoperte. I monumenti principali sono nella zona settentrionale di Saqqara, attorno alla piramide a gradoni. Di solito si inizia da qui, poi se uno se la sente si può procedere, in taxi o cammello verso nord ad Abu Sir. E’ inimmaginabile spostarsi a piedi,e bisogna portarsi l’acqua.

La piarmide a gradoni di Djoser o Zoser

la-necropoli-di-menfi-e-saqqara

Costruita da Impothep, architetto del faraone Zoser, nel 2650 a.C. E’ il primo monumento in pietra mai costruito in Egitto e nel mondo. Questa costruzione con pietre intagliate, al posto di quelle di fango, influenzò tutte le costruzioni architettoniche in Egitto. La piramide ha l’altezza di 60 metri, disposta in sei gradoni e rivestita di calcare bianco. La piramide è chiusa e non si può visitare l’interno. Questa domina il grande complesso funerario, che si estende su una superficie di 15 ettari, ed un tempo cinto da un muro. Solo una parte di questo muro è resistito  fino ai giorni nostri. Quattordici porte finte, oggi scolpite in pietra, consentivano al Ka, del faraone, o spirito guida, di andare e venire a suo piacimento.

saqqara cimitero e1573643153483

Al complesso si accede dall’angolo sud-orientale, attraverso un vestibolo ed un corridoio colonnato, che immette nel grande salone ipostilo. Vi sono 40 colonne ai lati del corridoio, originali, munite di costoloni, per farle assomigliare a un fascio di palma o di papiro. Molte altre piramidi non si sono conservate così bene, forse perchè fatte con materiale piu’ scadente, ed oggi ne rimane solo un mucchio di blocchi.

Gli scavi a Saqqara

la-necropoli-di-menfi-e-saqqara

Ogni giorno a Saqqara si continua a scavare e nel Luglio del 2018 è stato trovato un laboratorio di mummificazione con 5 mummie nei loro sarcofagi. Questa zona è uno scavo continuo, con archeologi, capitanati dal mitico Zahi Hawass  che fanno continuamente nuove scoperte, non oso pensare cose ci sia ancora sotto questo mare di sabbia

Altri articoli