Cosa vedere a Kuala Lumpur, la città delle Petronas Towers

Kuala Lumpur cosa vedere nella moderna città mussulmana

Dopo la piccola Cambogia, l’arrivo in Malesia è stato un po’ spiazzante, aeroporto modernissimo, grandi superstrade. Dopo un brevissimo controllo passaporti, non occorrono visti, prendiamo un taxi e andiamo in hotel che si trova di fronte le Petronas Towers. Questo stato è di religione mussulmana, ma abbastanza libero.  E’ un paese moderno in grande sviluppo. Il turismo, specialmente per le spiagge bellissime, sta andando alla grande e molti vogliono stabilirsi in Malesia perchè la tassazione è buona.

Informazioni utili

Aerei: Noi siamo andati con la Ethiad Airways, ottima compagnia, chiaramente bisogna vedere i voli piu’ convenienti al momento. Se cercate un volo potete andare nella pagina trovavoli

visti: non sono necessari

salute: niente di particolare: attenzione all’acqua ed al ghiaccio

Sicurezza: è una città molto sicura, anche di sera

clima: caldo e umido tutto l’anno, in estate possono esserci brevi piogge monsoniche

hotel: anche qui ce n’è per tutte le tasche, alla fine parlerò del nostro stupendo hotel.

Guarda tutte le strutture a Kuala Lumpur

Come arrivare dall’aeroporto: Klia express, ci impiega circa 30 minuti e le corse sono ogni 20 minuti. Il taxi non è caro, e può essere un’opzione al Klia

Primo giorno a Kuala Lumpur

Immagine 220 e1555332126479

Noi arrivavamo dalla Cambogia per cui eravamo in hotel il primo pomeriggio. Eravamo alloggiati proprio di fronte le Petronas towers. Queste sono spettacolari e uniche, uno splendido colpo d’occhio.  Sono alte 452 metri, uno degli edifici piu’ impressionante al mondo. Per avere l’idea di questo mastodonte si può salire all’86 piano, nella passerella che unisce le due torri.  Siamo andati quindi a vedere la bellissima piazza con fontane e il grandissimo centro commerciale al secondo piano del palazzo Petronas. Qui ci sono un’infinità di negozi griffati, i prezzi sono un pò piu’ bassi che in Italia, ma non di molto. Alla sera andiamo all’ultimo piano del nostro hotel, dove c’è la piscina. Qui c’è una gran “movida”. Moltissimi ragazzi e ragazze che ballano e si divertono, noi che veniamo dalla Cambogia, siamo stanchi e andiamo a dormire.

Secondo giorno

Prendiamo il nostro bus multi fermate, qui il l‘indirizzo internet, e ci dirigiamo verso Chinatown, un mercato con molte cineserie a basso prezzo, ma comunque da vedere. E’ aperta giorno e notte, e se si vuole si possono assaggiare tipici piatti cinesi, come l’anatra laccata. La via centrale del quartiere è Petaling street.

Immagine 198 e1555332164746

Little India, da visitare, si tratta di un unica via, ma abbastanza interessante.

Merdeka square: bellissima piazza dove fu issata la bandiera Malese per la prima volta. Ancora oggi viene festeggiata ogni 31 agosto, l’indipendenza della nazione. Alla mezzanotte il campanile del palazzo:Sultan Abdul Samad, viene illuminato con fuochi artificiali. La piazza di Merdeka, è una delle piu’ importanti in tutta la Malesia, in quanto ha una caratteristica forma di tipo europeo con la fontana centrale, e giardini che la circondano

Immagine 209 e1555332139495

Jamek Mosque: Una delle piu’ belle moschee, la piu’ antica di Kuala lumpur. Si tratta della prima moschea costruita dagli inglesi,e la caratterizzano le tre cupole centrali. Per i visitatori è concessa la visita al di fuori degli orari di preghiera. Fu costruita  nel 1907 e completata due anni dopo.

Immagine 210

al pomeriggio ci rechiamo alla

Torre delle comunicazioni, broadcasting tower, la vista da questo enorme grattacielo è magnifica, vale la pena visitarla per vedere il fantastico skyline

Immagine 216 e1555332151316

Troviamo Kuala Lumpur una città molto pulita e ordinata, ma anche frizzante. Si vede che è una capitale con grandi potenzialità

Terzo giorno

Il terzo giorno lo dedichiamo alla visita di batu caves, antico e importante tempio Indu’ . Dista circa un’ora e mezza da Kuala, qui l’indirizzo internet per il tour di mezza giornata che è piu’ che sufficiente

Immagine 237 e1555330986362

La sua peculiarità sono gli infiniti gradini,  che bisogna fare per raggiungere la grotta in cima, sacra agli Indu’. Questa è piena di pipistrelli, per gli Indu’ un animale sacro. E’ una visita”strana”, che devo dire la verità non mi è piaciuta in modo particolare, non mi ha dato nessuna emozione. Un tempio in mezzo ad un enorme parcheggio. E’ comunque molto pubblicizzata, nel trasferimento al tempio non si vede niente di particolare, a parte la periferia della città, ma ogni visita è soggettiva può darsi che a voi piaccia.

Noi abbiamo visitato Kuala, in quanto facevamo lo scalo in questa città. Sicuramente è una città interessante, ma se si viene in Malesia, bisogna poi visitare le stupende spiaggie, ancora poco turistiche. Noi abbiamo proseguito per Ko Samui, perchè lì abbiamo degli amici, ma in Malesia ci torneremo, soprattutto per le spiagge

Dove dormire a Kuala Lumpur

Traders shangry la hotel Kuala lumpur: non è della prestigiosa catena Shangri la, ma è ugualmente spettacolare, fatevi dare la camera superior con vista Petronas c’è poca differenza di prezzo, la camera è enorme, il bagno anche e addormentarsi vedendo le Petronas Towers, è veramente emozionante! All’ultimo piano la piscina, dove alla sera arriva il jet set malesiano, bellissima musica. Ne vale la pena. Oppure guardate le altre strutture nella città nel box all’inizio pagina

Cosa e dove mangiare a Kuala Lumpur

Kuala Lumpur, non ha una sua cucina caratteristica in quanto è una “giovane” capitale. Anche quui come in quasi tutto l’oriente ci sono chioschi dove si può mangiare il cibo di strada. La cicina è una miscellanea di piatti cinesi, thailandesi e indiani, con contaminazioni anche di alta cucina internazionale. Quindi Nasi Goreng, tipico piatto di riso verdure e carne indonesiano, tanti piatti a base di riso con verdure piccanti, e il chicken satay, il piatto preferito da Valentino Rossi quando viene qui a correre. I Satay sono tutti spiedini ai ferri, fatti con vari tipi di carne, poi ali di pollo, pesce alla griglia e frutti di mare. Ci sono ristoranti molto alla moda e sofisticati, come il Makan kitchen all’Hilton hotel, o l’Opium Kl con cucina cinese.

Altri articoli