Indice dei Contenuti

Il sito di Epidauro ed il teatro, dove Maria Callas amava esibirsi

Il sito di Epidauro, a est di Napulia è uno dei piu’ famosi siti archeologici della Grecia, ed è incluso nell’elenco dei siti dichiarati Patrimoni dell ‘Umanità. Quando l’ho visto sono rimasta senza fiato, un teatro maestoso, molto ben conservato, con una fitta boscaglia dietro il palcoscenico. E’ un posto unico, ed a differenza di Micene, città guerriera, ha un’atmosfera è aperta e solare. Consiglio, se si è nel Peloponneso, di visitare questo luogo. Il teatro inoltre grazie alla sua acustica eccezionale, fino a poco tempo fa inspiegabile, era il  luogo dove il grande soprano Maria Callas,  amava molto esibirsi, proprio grazie alla sua acustica, ogni sua nota poteva essere sentita perfettamente dalle orecchie di ogni spettatore. Ma perchè, questo teatro aveva questa inspiegabile peculiarità? altri articoli sul Peloponneso che potrebbero interessarti

Il teatro di Epidauro

teatro epidauro e1564578599445

Epidauro, nell’Argolide, non molto lontano da Atene. Nel IV secolo a.C questo teatro fu progettato da Policleto il giovane, e la sua acustica sino ai giorni nostri è stata oggetto di studi. Si diceva infatti, che: se cadeva una moneta il suono era sentito perfettamente, dal proscenio sino alla gradinata piu’ alta. Affermazione supportata anche da autorevoli ricerche universitarie. Molte furono le teorie,che cercarono di spiegare questo fenomeno, si pensò ai venti favorevoli, che, uniti alla elegante architettura, permettevano al suono di non disperdersi. Il teatro può ancora oggi ospitare circa 14.000 persone, nelle 55 gradinate delle quali 21 furono aggiunte dai romani.

 

il sito d'epidauro

Grazie ad uno studio di ricercatori della Georgia, anni fa, si ebbe la spiegazione: la pietra calcarea con la quale è costruito il teatro eliminerebbe le basse frequenze dei suoni, come quelle degli alberi circostanti ed il mormorio del pubblico, facendo sì che il suono arrivi “pulito” agli spettatori, quindi, solo i suoni ad alta frequenza degli attori. Naturalmente i greci di questo non ne erano consapevoli. Wheeler e Hak, smontarono tale teoria con delle dimostrazioni, fatte con 20 microfoni e 2400 registrazioni:  il suono non sarebbe poi così nitido, nel loggione, e forse per renderlo tale, i greci usarono dei sistemi rudimentali d’amplificazione. Rimane il fatto che, alla fine poco ne sappiamo, su quali fossero le conoscenze greche nel campo acustico, e mi piace pensare che se la grande “Callas” amava esibirsi in questo teatro, un motivo c’era!

Cerchi un hotel a Epidauro? Guarda le offerte di Booking.com: Booking com Antica Epidauro

Il santuario

epidauro ascelpion e1564580513565

Anche il santuario è molto interessante perchè qui la gente veniva per curarsi e la cura era molto particolare. A nord infatti sono visibili le fondamenta del Tempio di Asclepio, ed accanto l’Abaton. I pazienti dopo un discorso introduttivo del sacerdote sui poteri di Ascelpio: il figlio di Apollo al quale era stata insegnata l’arte della medicina dal medico Chirone. Questi venivano messi a dormire nell’Abaton per essere visitati in sogno dal Dio.Il sogno era la chiave del processo di guarigione. La fama di Ascelpio ad Epidauro, si rafforzò quando Livio ed Ovidio si recarono da lui, per una grave epidemia che colpì Roma. Si ritiene che tra i rimedi utilizzati da Ascelpio, ci fosse il veleno dei serpenti, la dieta, erbe medicinali e talvolta interventi chirurgici.

il sito d'Epidauro

A sud si trova il vasto katagogion, la foresteria, ed a ovest la sala dei banchetti dove i romani costruirono l’Odeon, di fronte lo stadio. A ovest si trovano le rovine della Tholos, della quale si ignora la funzione. E’ chiaro, quando si è qui, capire vedendo le verdi colline e respirando l’aria profumata di erbe e di pini, l’effetto benefico che tutto l’insieme doveva avere sui pazienti. Forse dovremmo starci anche noi un pò piu’ a lungo!! Nel museo di Epidauro, situato tra il santuario ed il teatro, vi sono tutte le iscrizioni sulla pietra, che descrivono le cure miracolose, strumenti chirurgici e ricostruzioni parziali di Tholos, che si ritiene fosse un edificio spettacolare.

Altri articoli