marais parigi

Indice dei Contenuti

Il Marais a Parigi, ed il vicino museo, Centre Pompidou

Il Marais a Parigi, un quartiere da vedere, se non altro per il fantastico museo d’arte moderna detto : Beaubourg. Ma non solo oggi è il quartiere piu’ trendy di Parigi, negozi e locali sempre aperti , un quartiere gay friendly, vivace e pieno di gente sino a notte tarda. E’ il posto dove venire a mangiare nelle  strade come rue de Rivoli e Rue san Croix de la Betoniere.  Marais significa palude, e il quartiere crebbe d’importanza sin dal XIV secolo, grazie alla vicinanza con il Louvre, residenza preferita di Carlo V. Nel XVII secolo divenne zona residenziale per le classi abbienti, che qui costruirono magnifici palazzi: gli hotels, che ancora oggi si possono ammirare, ed alcuni sono stati restaurati e trasformati in musei.

Place des Vosges, è una piccola oasi di tranquillità e Rue de Rosiers è il cuore del quartiere ebraico. Infatti sin dalla prima metà del secolo scorso, molti ebrei migrarono qui dall’Europa dell’est, e ancora oggi vi è una cospicua presenza. In rue de Rosiers fiancheggiata da case del XVIII secolo vi sono molti negozi e ristoranti kosher.

Place del Vosges

marais parigi

Costruita nel 1605 da Enrico IV, è perfettamente simmetrica ed è a ragione considerata una delle piazze piu’ belle del mondo. Vi sono 36 case, nove per ogni lato, che poggiano su arcate che oggi ospitano caffè alla moda e negozi di antiquariato. Fu sede di numerosi eventi storici, come il matrimonio di Luigi XIII ed Anna d’Austria nel 1615. In questa piazza c’è la maison de Victor Hugo. Qui dal 1832 al 1848 visse al secondo piano del vecchio Hotel Rohan-Guemenee. Qui scrisse : I Miserabili. Vi sono anche testimonianze cruciali della sua vita, dall’infanzia all’esilio, del 1852

St Eustache

marais parigi

L’impianto è gotico e le decorazioni rinascimentali, anche questa è detta giustamente una delle piu’ belle chiese di Parigi. L’interno è imponente e modellato su Notre-Dame, con 5 navate e cappelle laterali Ci vollero 105 anni per terminarla 1532-1637, e così vide la nascita dello stile rinascimentale nei capitelli, archi, e colonne. Qui hanno avuto luogo molti eventi solenni, come il battesimo di Richelieu, e di madame Pompadour e i funerli di Moliere e di la Fontaine. Qui Berioz eseguì per la prima volta il Te Deum nel 1855.

Cerchi un hotel a Parigi? Guarda le offerte di Booking.com con recensioni dei clienti: Booking.com Parigi

Musee Picasso

marais parigi

Alla morte del grande artista, che aveva per molti anni vissuto a Parigi, lo stato ereditò un quarto delle sue opere, come tassa di successione, e con esse nel 1986 aprì il museo. L’hotel Salè è la sede del museo ed è uno dei piu’ begli edifici del Marais. La collezione Picasso, vanta 200 dipinti, 158 sculture, 88 ceramiche, e 3000 schizzi che coprono il periodo Blu, Rosa e cubista. Da non perdere l’autoritratto del periodo blu. In mostra vi sono anche dipinti della collezione privata di Picasso: Rosseau, Renoir, Mirò, Matisse, e tanti altri. Altro importante museo è il Musee Carnevalet dedicato alla storia di Parigi, dai tempi romani ad oggi. E’ un museo molto vasto che occupa due edifici adiacenti, quello principale è l’Hotel Carnevalet

Centre Pompidou

marais parigi

Il centre Pomidou, chiamato anche “Beaubourg” è una costruzione geniale: è come un edificio rovesciato, e le scale, gli ascensori, le condutture dell’acqua e dell’aria sono posti tutti all’esterno. Questo ha consentito agli architetti: Richard Rogers, Renzo Piano e Gianfranco Franchini, di creare uno spazio flessibile per la creazione di mostre. Tra gli artisti rappresentati al museo vi sono: Matisse, Picasso, Mirò e Pollock, esponenti del Fauvisme, Cubismo, e Surrealismo L’Atelier Brancusi (il Brancusi Workshop) è nella piazza all’aperto. Questo museo è incredibile, sia per la sua struttura, sia per le opere che vi sono all’interno. L’ ho visto piu’ volte, e se si è a Parigi, consiglio a chi ama l’arte di visitarlo! E’ stato costruito nel 1977, ed il Beaubourg, è visitato da oltre 7 milioni di persone all’anno. Questo museo fu voluto dal Presidente della Francia George Pompidou, Se volete a questo link: intervista a Renzo Piano potete leggere l’intervista, sulla costruzione del Beaubourg raccontata dal famoso architetto

Guida alla Galleria

marais parigi

Le collezioni permanenti si trovano al quinto livello, dove vi sono opere degli anni 1905-1960, al quarto livello, opere d’arte contemporanea. Il primo ed il sesto livello ospitano esposizioni temporanee ed il secondo ed il terzo una biblioteca. I livelli piu’ bassi costituiscono il  foro, area pubblica con teatro, cinema, e laboratorio per bambini. Tra i dipinti piu’ famosi,  il ritratto della giornalista Sylvia von Harden 1926, che Otto Dix rende questo  quasi una caricatura. La tristezza del Re, collage di Matisse, che impiegò ritagli di carta, dipinti a tempera. Uomo con chitarra di Braque che con Picasso sviluppò il cubismo: la tecnica di presentazione di uno stesso oggetto da varie angolazioni. Con l’arco nero 1912 l’astrattismo di kandisky. Ho citato solo alcune delle tante opere, se volte saperne di piu’ andate nel sito ufficiale del Centre Pompidou

Dove mangiare e dormire nel Marais

Ci sono tantissimi ristorantini nel Marais, uno di questi è il Colimacon, guardate comunque sempre i prezzi esposti. Per dormire metto le offerte di Booking.comclicca e prenota e1570007822254

Altri articoli