Hue, Vietnam cosa vedere

Hue cosa vedere nella città sul fiume dei Profumi

Hue l’antica capitale del Vietnam, dal 1842 al 1945, dove regnò la dinastia Nguyen, a 5 km si trova l’ antica cittadella con all’interno la città proibita che ricorda quella di Pechino. Questa città che fu quasi completamente distrutta nella guerra del Vietnam, nel 1968 durante l’offensiva del Tet. Quello che possiamo vedere oggi è solo una parte dell’ originale,  tutto il resto è stato ricostruito. Le informazioni sul vietnam le ho scritte nel mio articolo:

L’offensiva del Tet

Dal mio punto di vista è impossibile parlare di questi posti senza ricordare la terribile guerra che è finita, non molto tempo fa. L’offensiva del Tet fu lanciata nella notte del capodanno cinese, quando gli americani, visto il periodo di festa non si aspettavano l’attacco Viet Cong. Furono colpite le maggiori città del sud e nonostante gli americani ripresero in poco tempo le posizioni perdute, questo fu un grosso smacco per la popolazione statunitense e per Lyndon Johnson,l’allora presidente.  Questi infatti, annunciò il suo ritiro dalla vita politica e cessò l’escalation militare dando inizio a dei negoziati di pace.

DMZ

A nord di Hue vi è l’ex sito della zona demilitarizzata della guerra del Vietnam, la zona di demarcazione tra nord e sud del paese, noto anche come 17° parallelo. Oggi questo è un sito visitato per rendere omaggio ai caduti e per vedere i tunnel di Vinh Moc. Questi tunnel molto simili a quelli di Saigon vedi il mio aricolo:

Molti vietnamiti del nord trascorsero quasi l’intera guerra dentro questi tunnel, che avevano attrezzato con cucine, letti, ma erano pur sempre tunnel e molti vi morirono dentro.

Foto dei tempi della guerra

Città imperiale

Questa è la maggiore attrazione di Hue, all’interno di questa vi è la città porpurea, o città proibita. Era infatti impossibile entrarvi senza il permesso dell’imperatore, pena severe punizioni ed anche la morte. Oggi si può visitare tranquillamnte e si entra da una delle 10 porte. le piu’ importanti sono: la Porta di Mezzogiorno, il Balcone della Fenice 5, Thai Hoa palace. Dentro si può camminare tranquillamente in mezzo ai giardini, bellissimi.

All’interno vi sono molti padiglioni, nel Thai Hoa palace, bellissimi sono i tetti in legno laccato, ed il trono dell’imperatore. I palazzi imperiali sono 8 e si possono visitare in tranquillità. Il palazzo dell‘Armonia Celeste durante la dinastia Qing, era luogo di cerimonie sciamaniche, e la religione taoista ha influenzato le dinastie Ming e Qing. Il piccolo museo della cittadella si visita velocemente, vi sono delle suppelleteli antiche. La cosa che piu’ ci ha colpito è stata la foto del giornale che ricordava il bonzo che l’11 luglio del 1963 si diede fuoco ad Hanoi. La rivolta iniziò a Hue, quando la polizia del fratello del dittatore Diem sparò sulla folla. Queste manifestazioni infatti reclamavano la libertà di culto buddista. Poche giorni dopo il bonzo si bruciò vivo a Saigon.

Tombe degli imperatori

Queste sono collocate tutte lungo il fiume dei profumi. Sono in tutto 7 e la piu’ visitata è l’imperial tomba di khai Dihn. Comunque sono tutte interessanti perchè immerse nelle colline che guardano il Porfume River. Si può fare il giro anche con un motorino, o meglio ancora in barca.

hue

Giro in barca nel parfume river

Questo giro in barca non perdetevelo. Dalla barca si vedono tutti i monumenti, sulle rive. c’è silenzio ed un atmosfera bellissima. Si vedono i pescatori e si può assaporare l’anima del Vietnam. Se potete fatelo al tramonto, è ancora piu’ suggestivo.


Se ti è piaciuto questo articolo condividilo con i tuoi amici

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su linkedin
LinkedIn

anna

Sono l'autrice di questo blog, mi piace viaggiare, ho viaggiato molto, e spero di viaggiare ancora

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.