Duomo di Guastalla

Il Duomo di Guastalla o Cattedrale di San pietro, dopo essere stata diocesi di Guastalla. Fu unita a quella di Reggio nel 1986, diventando così diocesi di Reggio Emilia e Guastalla.

Se vuoi puoi leggere anche il mio articolo:

Guastalla e i paesi sul Po

La diocesi, fu iniziata nel 1569 su un progetto di Francesco Cipriani per volere di Cesare Gonzaga, e ultimata nel 1575 dall’architetto Pompeo Pedemonte. Nello stesso anno fu consacrata da San Carlo Borromeo. Originariamente aveva una facciata semplice, oggi è piu’ elaborata con uno stile che ricorda il barocco. Furono fatti vari restauri, dal 1569. Fu abbellita con affreschi la cappella del SS.sacramento, in seguito anche il pavimento e le finestre sulla cupola, infine la volta del tetto e le due torri campanarie.

guastalla duomo

Nella facciata che da su Piazza Mazzini si possono notare le due torri campanarie, con al centro il quadrante con l’orologio. Nell’interno , vi sono opere di valore storico: San Francesco riceve le Stimmate: di Ludovico cardi, Madonna col bambino di Gianbattista crespi, Il sepolcro: un gruppo scultoreo, e la madonna del pilar, olio su tela.

Il 2 ottobre la chiesa fu riaperta al pubblico dopo il terribile terremoto dell’ Emilia del 2012.

Fonte: Wikipedia

Altri articoli