Djerba Tunisia cosa vedere

Djerba Tunisia, cosa vedere nell’isola dove sbarcò Ulisse

Djerba è un’isola bellissima, non lontana dall’Italia, con bellissime spiagge ma non solo. C’è la bellissima visita nei villaggi berberi: Tatouine. In questa isola che la leggenda narra fosse l’isola dei lotofagi, dove era sbarcato Ulisse, e dove lui e la sua ciurma rischiarono di perdere i ricordi. Noi i ricordi non li abbiamo persi, ma abbiamo trscorso sette giorni bellissimi. L’isola ha circa 130 km di spiagge, molto belle con una mare trasparente. Altro articolo sulla Tunisia

Come arrivare a Djerba

Per Djerba ci sono voli diretti:



Oppure se si visita la Tunisia c’è un traghetto che congiunge l’isola alla terraferma, alla città di Zarzis, molto comodo, oppure l’antica strada romana con un ponte.

Cosa vedere e cosa fare a Djerba

Zarziz

Offre lunghe spiagge bianche e palmeti, e  si trova nel sud. Qui vi sono anche le maggiori strutture alberghiere, di buon livello. Oltre al mare questa città offre dei bellissimi mercati, nella giornata di lunedì e Venerdì, dove è possibile acquistare soprattutto: ceramiche. Ce ne sono moltissime tutte colortate, piatti, servizi da te, caffè, con disegni tipici di questa regione, Altri mercati si possono trovare nella città di Guellalla. Anche i tappeti si possono acquistare in Tunisia. Attenzione, non sono quelli persiani, c’è una differenza abissale, sono piu’ grezzi, ma comunque fatti a mano. State attenti quindi al prezzo, non devono costare molto, o almeno non come i persiani, poi dipende dalla grandezza. Di solito li spediscono loro a casa in Italia.

Nella zona sud est dell’isola vi è anche il porto di origini fenice, di grande importanza per l’economia dell’isola.

Midoun

Questo è un villaggio nel cuore dell’isola, dove le donne portano ancora un velo leggero. E’ nel cuore della regione agricola, ed è infatti ricca di uliveti e alberi dai vecchissimi tronchi.

L’isola è anche ricca di moschee con il tetto bianco, come quelle di Mahbouine, in stile turco.

Tatouine

Questa è un’escursione da non perdere. Questo villaggio detto anche:” la porta del Sahara”, è stato uno dei set del film “Guerre Stellari”. Qui ci sono gli antichi villaggi berberi. Ci si va con un fuoristrada, e si salgono delle colline, fino a raggiungere il villaggio, poi si prosegue per Medenine

Il panorama sembra simile a quello dello Yemen, non c’è niente solo deserto. Il villaggio è costruito nella roccia e vi sono questi magnifici cunicoli interni detti Ksour che servivano da abitazioni. Sono indescrivibili. A me è piaciuta piu’ della visita a Matmata, in quanto meno turistica, di solito chi è a Djerba, sta al mare e non fa molte escursioni.

Ma chi sono i Berberi

La parola Berbero tradotta Imazyen, significa: ” uomo libero”, sono popolazioni autoctone del Nord Africa. Sono agricoltori o allevatori di bestiame, raramente di cammelli. Di norma sono  nomadi, che vivono o in tende a pianta quadrata o nelle case a cunicoli nella roccia. E’ una popolazione antichissima che risale all’epoca dei Fenici. Subirono l’islamizzazione nel medioevo con l’invasione araba del nord Africa. Si dividono poi in varie etnie; Almoravidi, Almohadi, Merindi, Hafsidi. E’ un popolo fiero e nomade, col quale è molto difficile interagire.

L’isola dove è sbarcato Ulisse, quindi merita di essere vista, oggi ha dei prezzi ancora convenienti, ed è anche ricca di luoghi interessanti da vedere, se non volete stare tutto il giorno nelle spiagge con un mare bellissimo.

 




Booking.com


Se ti è piaciuto questo articolo condividilo con i tuoi amici

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su linkedin
LinkedIn

anna

Sono l'autrice di questo blog, mi piace viaggiare, ho viaggiato molto, e spero di viaggiare ancora

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.