Indice dei Contenuti

Da Phnom Penh a Siem Reap la Cambogia on the road

C’è un unica strada che porta a Siem Reap, da Phnom Penh, 316 km di strada dritta in mezzo alla campagna Cambogiana. L’abbiamo fatto in auto, con due guide, uno parlava ed uno guidava, e viceversa. Uno sapeva lo spagnolo ed uno l’inglese, così ci alternavamo con le traduzioni. Perchè in auto, potevamo andare in treno, in aereo ecc. Per capire di piu’ questo paese, che tanto ci incuriosiva, per vedere, non solo i famosi siti, ma cercare di cogliere l’essenza e l’anima di questo paese martoriato. Sapevamo già che avremmo incontrato villaggi dove friggevano i ragni e gli scarafaggi, ma non era certo quest’attrazione ad invogliarci, ma la campagna, i colori e tutto quello che ne consegue. Altri articoli sulla Cambogia

da Phnom phen a siam Reap

In macchina di solito si parla di piu’ e così anche i nostri accompagnatori sono diventati piu’ locquaci, in genere i Cambogiani non lo sono. Ci hanno parlato della guerra, di racconti atroci, e purtroppo non in generale, ma di quello che era successo alle loro famiglie. Ma della guerra Cambogiana, ne ho già parlato in altri post, qui vorrei parlare dei altri aspetti di questo paese. La Cambogia, rimane uno dei paesi piu’ poveri al mondo, e a parte i grandi centri, nelle campagne l’economia rimane legata al settore primario. C’è poi da tenere presente che nelle campagne, il territorio non è stato completamente sminato. La risorsa del turismo è però enorme, a Siem Reap, sono stati costruiti circa un centinaio di alberghi, ed altri ne costruiranno, così come nelle zone costiere, e ogni anno in Cambogia, vengono 1,7 milioni di turisti stranieri con moneta forte.

mercato cambogia e1566471960742

Ritornando al nostro viaggio, la strada è tutta dritta, in mezzo alla campagna, sino a che si arriva al villaggio dove mangiano e cucinano gli insetti. A qualche persona manca un braccio o una gamba, e ci offrono i loro “prodotti”, ma sinceramente, non ce la facciamo ad assaggiarli, rimontiamo in auto e prima di Siem Reap, ci si presenta davanti un ponte bellissimo, in stile Khmer, saimo arrivati ai templi ! Uno dei due accompagnatori, la notte tornerà a casa a Phnom Penh, l’altro rimarrà con noi. Due persone di una gentilezza e un’educazione squisita, quella che non s’impara sui libri, due bellissimi incontri!

Siem Reap

da Phnom phen a Siam Reap

Questa città che di solito è un centro servizi per la zona sacra, a me è piaciuta molto. Una città elegante,con il tocco romantico dell’ex colonia francese. E’attraversata da un fiume che di notte è illuminato dai lampioncini. La zona del vecchio mercato è la parte piu’ turistica della città, con bar, ristoranti e boutique. Noi, che alloggiavamo nella zona dove ci sono la maggioranza di hotel, abbiamo preso un tuk tuk, e alla sera siamo andati a scoprirla. Gli edifici sulla strada,sono circondati dalla vegetazione esuberante ed il centro è veramente bello. I ristoranti , in Pub street,hanno tutti delle terrazze dove mangiare, con i ventilatori a pala nel soffitto, sembrava di essere in un’altra epoca! E poi tante bancarelle dove si può comperare di tutto, le t shirt ad esempio, sono molto belle e fatte di un cotone pregiato, chiaramente costano poco!

Luoghi d’interesse a Siem Reap

siam reap scuola e1566472345134

Il museo delle mine, fuori città, espone una collezione di mine disinnescate. Le guide sono adolescenti che sono stati mutilati dalle mine o resi orfani da queste. Nelle vicinanze dell’aeroporto , il museo della guerra, che noi non abbiamo visto avendo già visto quello a Phnom Penh. Ci sono poi molte Onlus che si occupano dei bambini orfani,o disagiati. Noi siamo andati in una scuola dove insegnano l’artigianato locale, si possono comperare statuette, piatti fatti ad loro. Ci sono anche dei corsi di cucina Khmer, dove però noi non siamo andati, ma che saranno sicuramente ineteressanti.

Noi in Cambogia, abbiamo comperato tante cose, alcune anche “inutili”, ma non abbiamo mai mercanteggiato, anzi, e non siamo certo milionari! Ma questo è il nostro, ed il mio personalissimo modo di approcciarmi ad un paese, come questo!

Dove dormire a Siem Reap

da Phnom phen a Siam reap

Noi eravamo al Somadevi Anghor hotel, a 10 minuti dal night market di Siem Reap, e siamo stati molto bene!

Altri articoli