Indice dei Contenuti

Come ottenere il visto per la Cambogia: la guida dettagliata

Ottenere il visto per la Cambogia è semplice, ed è un visto che occorre se si vuole visitare questo paese. Il visto turistico per la Cambogia è valido trenta giorni e si può estendere per altri 30 giorni. Si può fare on-line o ai valichi di frontiera. Molti entrano in Cambogia dal Vietnam o dalla Thailandia, e si può fare anche negli aeroporti, o nei valichi, ma io consiglio di farlo in Italia on-line, la procedura è semplice, e quando siete lì avete già il visto. Comunque guardiamo ugualmente il:

Visto turistico alla Frontiera

Il visto turistico, può essere rilasciato alle frontiere, terrestri o negli aeroporti, solo se il soggiorno non supera i 30 giorni e non comporta ingressi multipli. Gli aeroporti sono: Siem Reap international airport, Phnom Penh International Airport, Sihanoukville International airport, Preah Sihanouk International Airport.

valichi di terra:

Provenienza dal Vietnam:

  • Trapaing Sre, nella provincia di Kratie
  • Bavet, nella provincia di Svay Rieng
  • Phnom Den, nella provincia di Takeo
  • Kaoam Samnor, nella provincia di Kandal Mekong

Provenienza dal Laos

  • Dong Kralo, nella provincia di Stung Treng

provenienza dalla Thailandia:

  • O Smach, nella provincia di Oddar Meanchey
  • Cham Yeam, nella provincia di Koh Kong
  • Daung, nella provincia di Kamrieng Battambang
  • Chorm, nella provincia di Oddar Meanchey
  • Poi Pet, nella provincia di Banteay Meanchey
  • Prom, nella provincia di Pailin

Documenti necessari per il visto turistico per la Cambogia

  • passaporto con validità residua di almeno 6 mesi, e due pagine bianche
  • 2 foto formato tessera

Il costo è di 30 Dollari, ma alle varie frontiere, ci possono essere delle variazioni dovute ai cambi, per questo è consigliabile farlo in Italia on-line, per non avere intoppi alle frontiere, o fare code ecc.

Visto elettronico per la Cambogia E-Visa

L’ho fatto anch’io on-line e la procedura è semplicissima. Viene accettato alle frontiere dei principali aeroporti: Siem Reap e Phnom Phen, e dai principali valichi di froniera: Poi Pet in arrivo dalla Thailandia, il piu’ frequentato, perchè è quello che si passa da Bangkok per andare a Siam Reap e Anghor wat- Bavet, nella provincia di Svay Rieng (in arrivo dal Vietnam) -Cham Yeam, nella provincia di Koh Kong (In arrivo dalla Thailandia)

La procedura per l’E-Visa

Come ho già detto nell’articolo, guida al passaporto per il Vietnam, andate nel sito ufficiale che è quello indicato dalla Farnesina. Il sito è: www.evisa.gov.kh , il costo è di 36 USD, dovrete scansionare il passaporto, e le foto tessere, il pagamento viene effettuato tramite carta di credito. La procedura richiede circa tre giorni e potete controllare la vostra pratica. Una vota entrati nel portale, evisa.gov.kh, cliccate su application e vi troverete questa schermata

visa cambogia e1581414779918

Risolvete il Captcha  cliccate su Aplly Now e vi ritroverete qui:

visa cambogia 2 e1581415485348

Scansionate il passaporto e inserite le due foto tessera, compilate tutto coi vostri dati, e passerete alla pagina di ricontrollo dati, accettate termini e condizioni e cliccate su Apply now. Ora la pagina del pagamento: enter your card detail: mettete il numero della carta scadenza e ccv, . A questo punto è tutto fatto, non resta che aspettare la mail con il vostro visto per la Cambogia. Stampatelo e portatelo con voi nel passaporto, alla frontiera vi metteranno il timbro. Se volete fare il tutto piu’ comodamente con una agenzia, potete visitare questo link: Richiedere il visto per la Cambogia

Visto di transito per la Cambogia tipo D

Se avete intenzione di andare in Cambogia ma non fermarvi sempre al sito,www.evisa.gov.kh; potete fare un visto di transito, che vi permette di transitare nel paese, per un massimo di tre giorni, entro tre mesi dal rilascio.

Se siete arrivati su questo articolo vuol dire che avete intenzione di andare in Cambogia, sono sicura che vi piacerà, è un paese meraviglioso, come la sua gente!

Buon viaggio

Fonti di questo articolo:

Viaggiare sicuri.it

Altri articoli