Le strade del viaggio

chi sono, e le passioni che mi raccontano

In ogni blog che si rispetti c’è la pagina chi sono o about, in effetti, quando si legge un articolo di un blog può venire la curiosità, di andare a vedere chi cavolo è questa persona che scrive, cosa fa, cosa ha fatto, che faccia ha, le sue esperienze, e così via

la difficoltà di scriverlo

Per me, è la pagina piu’ difficile da scrivere, raccontare se stessi non è mai facile. si rischia o di fare un lungo “pistolotto” della propria vita, o  peggio, un poco interessante,  curriculum vitae. Siamo qui per raccontarci, non per trovare un lavoro. Quindi ho deciso che le “passioni” racconteranno Anna.

Le mie passioni

Ho un blog di viaggi, quindi la mia piu’ grande passione è viaggiare, banale forse, ma è così. Ho iniziato fin da piccola con mio padre, un curioso viaggiatore anche lui, e poi ho proseguito, molto spesso anche da sola, sempre spinta dalla curiosità di vedere nuovi posti, e diverse culture. Molte volte ho dovuto lavorare per mantenermi all’estero: un anno a Londra e due negli States. Sono stata in Canada ed ho vissuto in una riserva indiana. Dopo le mie scorribande solitarie, ho trovato il compagno, adesso marito, e ci siamo innamorati dell’oriente. Ogni volta che tornavamo a Bangkok ci sentivamo a casa , anche se lui si sentiva a casa anche a Caracas

 Ci siamo tornati diverse volte in Oriente, e non ci ha mai deluso anzi! Non ci piace fare programmi a lungo termine, e per questo cerchiamo di viaggiare, ove possibile in auto, l’Europa l’abbiamo fatta tutta “on the road” Qualche numero? Ho visitato 65 paesi e circa 270 città. tanti? Bè non sono piu’ una bambina!

L’altra mia passione è la musica, ho studiato 5 anni al conservatorio Pollini di Padova, e mi piace tutta la musica da Beethoven ad Eminem

i miei rammarichi

I miei rammarichi, sono quelli di non aver finito,  per cause contingenti, quello che avevo iniziato: il conservatorio e l’università. Vorrei saper suonare il piano alla perfezione, e saper parlare il cinese, ma pazienza,una cosa la so fare, direi abbastanza bene: viaggiare

Le mie speranze e i miei progetti

Vorrei vedere bene il sud America, che non conosco, vedere meglio altri stati,  che ho visto solo superficialmente, e che finisca questo stramaledetto virus, che ci sta condizionando sia economicamente, che nella nostra libertà di movimento. I miei progetti sono tanti, ma vi lascio, spero, nella curiosità.

L’about è finito, se volete saperne di piu’ potete leggere i racconti dei miei viaggi, si capisce molto di piu’ una persona leggendo quel che scrive.  Grazie per essere arrivati fino a qui, in fondo, non è venuto proprio male il mio “about”!

Precedente
Successivo