Indice dei Contenuti

Camargue cosa vedere in una terra di antiche tradizioni, e solitarie spiagge

La Camargue l’ho visitata due volte, la prima devo dire non mi era piaciuta un gran chè, in fin dei conti pensavo sono veneta, e anche nella pianura padana ci sono valli bellissime. Poi la seconda volta ci sono stata piu’ a lungo, nel mio viaggio da Mentone a Tossa del mar, e devo dire che mi è piaciuta molto! La Camargue è vastissima 140 mila ettari, e ha enormi pascoli, con mandrie di tori e piccoli cavalli bianchi di razza araba, che vengono cavalcati dai guardians o mandriani, che sono tipiche figure della Camargue e perpetuano antiche tradizioni. Vedere questi uomini che cavalcano stupendi cavalli, mentre governano i loro animali , mi ha ricordato antiche tradizioni, ormai andate perse. Il panorama poi, contribuisce a fare sentire a chi è in visita qui, fuori dal tempo, in un ambiente ricco di pace. Altri articoli sulla Provenza e Costa Azzurra

Come arrivare in Camargue

Cattura francia

Clicca sulla mappa per renderla interattiva

In auto: direzione Nizza poi seguire la A8 poi uscita 4 Arles poi route  Saintes Marie de la Mer D570. Oppure aereo per Nizza e poi affittare un auto

Cosa vedere in Camargue

camargue butterij2pg e1558776444930

La Camargue è estesa su una parte del Rodano, ed è costituita da paludi, pascoli, saline e distese sabbiose. E’ nota per la sua magnifica fauna: aironi, ibis, fenicotteri e la flora: tamarischi, asfodeli. Ha un fragile equilibrio ecologico che è mantenuto dal costante intervento dell’uomo. Oggi anche le spiagge sono diventate tra le piu’ belle destinazioni di Kite surf del sud della Francia.

Le saline piu’ grandi d’europa

camargue saline2 e1558776263109

Incredibile panorama da vedere assolutamente. Bisogna arrivare ad Agues Mortes: acque morte, e qui vi si aprirà davanti agli occhi, un panorama di saline color rosa. Un effetto dovuto ad un alga contenente beta carotene. Agues mortes è tutta fortificata con alte mura, e un enorme torrione, la torre di Costanza, volute da Luigi IX nel 1240. Bellissima la sua Notre Dame de Costanaza, ed il piccolo centro, con un castro romano. Qui vi è un’ antichissima tradizione di salinizzazione, che viene fatta rispettando i tempi della natura. Sono solo 12 i salinari esperti. Questa è una grande risorsa per la Camargue, ed in estate le grandi vasche l’ acqua salmastra evapora ed i cristalli diventano dei mucchi scintillanti, che producono il fior di sale, molto amato dai grandi cuochi.

Il fenicottero rosa

camargue cosa vedere

Dagli inizi degli anni 70, la piu’ grande colonia di fenicotteri rosa si riproduce in Camargue. Da 10 a 15.000 coppie all’anno. Per osservare i fenicotteri rosa e i loro riti d’accoppiamento bisogna seguire i consigli e le raccomandazioni delle guardie forestali. Le visite libere, non sono autorizzate nel sito in cui nidificano i fenicotteri, questi animali sono molto timidi.  Da Aprile fino a Settembre organizzano visite guidate. Qui il sito in francese del parco naturale della Camargue

Saint Marie de La mer

camargue saint marie 2 e1558778747895

Saint Marie de la Mer è un piccolo centro, che se si è qui, va visto assolutamente. Anche qui, regna la tranquillità tipica della Provenza. Si può visitare la bellissima cattedrale: Notre Dam de la Mer, un luogo di culto per i gitani. Ogni anno infatti, a Maggio, raggiungono la chiesa per commemorare il leggendario approdo nel 18 d.C. di Maria Maddalena, Santa Marta, e della sorella della Vergine Maria. Molte fonti infatti, citano che dalla Turchia, molti seguaci di Cristo vennero in Francia e sembra siano sbarcati proprio qui. Il paese è poi molto raccolto e si può bere un pastisse, tipico liquore all’anice, nei piccoli bar del centro.

le spiagge della Camargue

camargue cosa vedere

Non mi sarei mai aspettata delle spiagge così belle in Camargue e tanto meno di vedere il Kite surf! La spiaggia di Piemanson, è lunga circa sei chilometri, sulla foce del Rodano e si raggiunge da Salin de Giraud.  Non c’è nulla, nè hotel nè ristoranti, solo un chiosco di patatine fritte. E’ apprezzata per il kaiak di mare e, a sinistra, dopo un chilometro, c’è una spiaggia naturista, con un cartello: qui si vive nudi! Ancora piu’ sperduta è la spiaggia di Beauduc, piu’ difficile da raggiungere: da Salin de Giraud seguire La Beluge e dopo un tratto di terra battuta ecco una enorme spiaggia di sabbia fine. Qui siamo fuori dal mondo!

Dove mangiare e dormire in Camargue

A Saint Marie del Mer, ci sono molti ristoranti di tradizione locale, che offrono piatti di pesce, e frutti di mare: la casita, Le jardin des Delices, e poi molti altri, guardate sempre i prezzi esposti. Per  quel che riguarda il dormire io ero al Ibis Stile Perpignan, dove mi sono trovata bene, poi potete vedere qui le offerte di Booking.com

I migliori hotel in Camargue

Nel prossimo post parleremo di Arles, molto vicina e molto interessante anche per le sue particolari corride, dove i tori non vengono uccisi!

Altri articoli