Indice dei Contenuti

Arles Provenza, cosa vedere nel paese dove soggiornò Vincent Van Gogh

Arles in Provenza, è una città, che unisce uno stupendo paesaggio naturale con l’arte e la cultura. L’arena, le Thermes de Costantin, sono inserite armoniosamente nella città, dalle case color ocra. Se si viene in Provenza, Arles non può mancare nell’itinerario, una città dove anche Vincent Van Gogh, volle soggiornare, per scoprire i colori e la luce della Provenza. Qui vi trascorse un anno dal 1888 al 1889. Ad Arles, dipinse il famoso quadro della casa gialla, nella quale lui abitò. Anche tutta la serie dei Girasoli è stata dipinta qui, oltre ad altri famosi quadri. Il midì francese ed i suoi colori lo spinsero a dipingere moltissimi quadri, e qui vi fu anche un anno di burrascosa convivenza con Gauguin, che al contrario non amava la Provenza, e sognava di trasferirsi ai tropici. Ad Arles Van Gogh, dopo una furibonda lite con Gauguin, in preda ad allucinazioni si tagliò l’orecchio che poi donarono ad una prostituta.

 

Arles provenza cosa vedere

La sua malattia mentale lo portò al ricovero nel nosocomio di Arles e nel 1989 si trasferì a Saint Remy de Provence. Rimane ad Arles L’Espace van Gogh, sito nell’ex ospedale che ospitò l’artista, un centro culturale a lui dedicato. Nel 2014, è stato aperto un nuovo edificio a lui dedicato, con opere di pittori che a lui si ispirarono. Dei 300 quadri dipinti qui, sino ad oggi ad Arles non ce ne sono.Un grande artista che riuscì nei sui quadri ad intrappolare le luci ed i colori della Provenza. Articoli correlati:

Cosa vedere ad Arles: l’anfiteatro romano

arles arenajpg e1566039670962

Arles, non è grande, ma ci sono tante cose da vedere, una di questa è l’anfiteatro romano, uno dei piu’ grandi dell’antica Gallia.  Costruito alla fine del I secolo d.C, è costituito da due ordini di archi sorretti da colonne doriche e corinzie. Nel medioevo l’edificio divenne una vera e propria cittadella fortificata, e nel XIX secolo divenne arena per la tauromarchia. Oggi, è infatti considerata da molti la piu’ antica Plaza de Toros del mondo, può contenere sino a 20.000 spettatori. Poco a nord si trova il teatro romano, le pietre del teatro, che un tempo era una fortezza, furono usate per altri edifici, oggi in estate vi si tengono spettacoli durante il festival di Arles. Questi due monumenti sono patrimonio mondiale dell’ Unesco.

Les Alycamps

arles provenza cosa vedere

I campi Elisi, un viale alberato bellissimo costeggiato da tombe medioevali, situato nell’antica via Aurelia. Divenuto cimitero cristiano nel IV secolo d.C, era un prestigioso luogo di sepoltura, in quanto si credeva fosse un luogo miracoloso. Tutti i nobili francesi volevano essere sepolti qui. E’ citato nell’inferno di Dante, che vi immaginò il cimitero degli eretici, nel nono canto dell’Inferno. Questo luogo di grande bellezza fu dipinto anche da Van Gogh e Gauguin.

Cerchi un hotel ad Arles? Guarda le 348 offerte di Booking.com, con recensioni dei clienti Arles: Booking.com

Eglise St- Trophine

arles chiesa e1566041804213

Il portale è uno dei piu’ begli esempi di arte romanica provenzale, e si combina armoniosamente con gli splendidi chiostri romani e gotici. Il portale, anteriore è riccamente decorato, e presenta figure di santi ed apostoli.

I musei di Arles

Arles provenza cosa vedere

Arles, ha diversi musei interessanti, il Musee Rettau, che occupa l’antico palazzo dell’Ordine di Malta, ed espone interessanti disegni di Picasso. Museon Arlaten: museo dedicato alla Provenza, dal 1904.  Istituito dal poeta Frederic Mistral, con il denaro avuto per il premio Nobel. Anche le guide del museo indossano il costume provenzale.

Cafè Van Gogh

cafè van gogh e1566043792831

Una tappa, da fare, anche se sicuramente non è economico, noi abbiamo mangiato un panino, caro come l’uranio, ma si è seduti nel mitico bar, dove si dice Van Gogh, tirò il bicchiere a Gauguin, e successivamente a questo episodio si tagliò l’orecchio. Consiglio se volete sedervi di bere solo un caffè!

Cosa mangiare ad Arles

bouillebaisee e1566044410270

Al Le Criquet, al Amì Provenzal, potete mangiare i tipici piatti di Arles, che sono: Bouillebaisse, le Gardiane de taureau: carne di toro, la salsiccia di Arles, e altri tipici piatti provenzali

Altri articoli