Abu Dhabi cosa vedere nella New york degli Emirati Arabi

Abu Dhabi è una città scintillante,  appena  arrivati ci si apre davanti lo skyline dei grattacieli sulla corniche. Se Dubai di notte è chiamata, la Los Angeles degli emirati Abu Dhabi ci ricorda New york. E’ uno stato molto ricco, di pretolio, ma anche con un eccellente istituzione  artistica: l‘Abu Dhabi Cultural Foundation. Sorge su un’isola ricca di spiagge bianche e mare azzurro, e le strade sono fiancheggiate da bellissime palme. Un emirato dove si svolge anche il gran premio di formula 1 in una pista fatta nel deserto. Un emirato che pur con le sue contraddizioni si sta modernizzando ed ha capito che deve diversificare i suoi introiti perchè prima o poi il petrolio finirà. E’ impressionante vedere come in pochi anni la città sia completamente cambiata, con un occhio di riguardo verso il turismo. Andiamo ad Abu Dhabi!

Come arrivare ad Abu Dhabi

La compagnia di bandiera è la Ethiad Airways, che ho usato anch’io, e devo dire ottima. Vi sono molti voli dalle principali città italiane qui il motore di ricerca voli: Momondo. Per arrivare in città ci sono i taxi normali circa 90 AED, oppure i luxury taxi molto piu’ cari. Oppure gli autobus linea A1 con corse regolari ogni 30- 60 minuti.

Scheda delpaese

Sono disponibili alla frontiera visti turistici di 60 giorni

220/2240 volt

400 sigarette, 5 litri di vino o super alcolici

3 ore avanti rispetto l’italia

AED, collegato all’andamento del dollaro, carte di credito accettate ovunque

Etisalat compagnianazionale offre un pacchetto per cellulari di 90 AED per 90 giorni

Abu Dhabi cosa vedere

Ad Abu Dhabi ci sono molte cose da fare e vedere. I giardini, i palazzi, le spiagge, passeggiare di sera sulla corniche. E poi la notte qui è giovane , ci sono tantissimi locali e ristoranti, dove divertirsi.

Cerchi un hotel ad Abu Dhabi? Guarda le offerte di Booking.com con recensioni dei clienti: Booking.com Abu Dhabi

Emirates palace

abu dhabi emirates palace.2jpg

Bellissimo palazzo tutto rosato, che oggi ospita un hotel super lusso. Ha una cupola imponente ed interni lussuosi con lampadari Svarosky. Ultimato nel 2005 oggi ospita personaggi illustri, e star del cinema. Domina l’estremità occidentale della bella corniche. Questa è un’altra attrazione di Abu Dhabi, che segue il profilo della città da un capo all’altro. Qui si fa jogging, pattinaggio, e c’è una pista ciclabile. Molto interessante è vedere lo skyline di questa città e per farlo potete andare alle Ethiad Towers, anche queste molto sfarzose.

Heritage village, i parchi, ed il Ferrari world

abu Dhabi cosa vedere

L’Heritage village offre uno spaccato della vita prima della scoperta del petrolio. Al suo interno, un mercato beduino, una casa barasti, ed un suq. Il museo ricavato all’interno di un forte, offre sale dedicate ai costumi, agli utensili per la pesca delle perle, e botteghe artigiane. Molto apprezzato è anche il: Al Markaziyah Gardens, il parco piu’ nuovo della città, poi ve ne sono molti altri,come i Capitol gardens. In estate è consigliato andarci alla sera. Uno dei piu’ bei parchi è quello italiano: il Ferrari worlds, con un hotel a cavallo della pista di formula 1

Grande moschea sceicco Zayed

abu dhabi moshea2 e1561632427427

Uno dei monumenti piu’ famosi al mondo, è enorme, il progetto aveva l’intento di unire il mondo, impiegando operai provenienti da tutte le parti del globo. Quando l’ho vista non riuscivo a crederci, un edificio enorme con tutto lo sfarzo possibile, qui non esistono le mezze misure. L’architettura è in stile persiano, e moresca e la pianta della moschea è simile a quella quelle Pakistana di Lahore , ed a quella di Casablanca. Può contenere fino a 40.000 fedeli e per l’interno sono stai usati materiali come l’oro e gemme preziose e lapislazzuli, cristalli , ceramiche, e marmi pregiati.  I turisti possono visitarla tutti i giorni tranne il Venerdì, con un abbigliamento sobrio, che sia consono ad un luogo di culto.

Le spiagge

Abu Dhabi cosa vedere

Ad Abu Dhabi c’è una spiaggia pubblica: Ras Al Akhdar, molto amata dagli abitanti arabi, a volte ci trova a dividerla coi cavallerizzi che portano i loro cavalli ad esercitarsi. Poi vi sono le isole artificiali di Al lulu Island, sabbia rossa e palmeti. L’isola artificiale creata nel 1988 è stata poco sfruttata, ma presto tutto questo cambierà con la costruzione di un nuovo museo. Ed infine Saadiyat Island, isola della felicità. Oggi è al centro di un ambizioso progetto di sviluppo, che la trasformerà in un centro culturale con il Peggy Gugghenheim museum, e altri musei, tra cui uno marittimo. Comunque le spiagge dovrebbero rimanere.

Dove fare acquisti e dove mangiare

Abu Dhabi, come tutti gli emirati sono il centro degli acquisti: Abu Dhabi mall, con grandi griff, Madinat Zayed Shopping, suk dell’oro a prezzi concorrenziali, Suq dei tappeti e poi molti altri. I ristoranti sono molti: Sayad sulla corniche, con cucina di pesce, Trader’s Vic’s, un istituzione della città con cucina polinesiana, Marrakesh, elegante ristorante con cucina marocchina. La notte qui è giovane quindi: Jazz bar, con musica da vivo, Sax, lussuoso disco bar, Zenith con sala da ballo circolare.

Un paese degli eccessi sicuramente, a me è piaciuto di piu’ molti anni fa, quando era una meta quasi sconosciuta, ne ho parlato anche nel mio articolo Dubai. Comunque è da vedere, soprattutto per la grande architettura dei grattacieli:delle torri nel deserto

Altri articoli